zucchero-bianco- o-canna

Zucchero bianco o di canna?

Forse a causa del suo aspetto grezzo, o forse è per il suo sapore, ma molte persone sono convinte che lo zucchero di canna sia migliore di quello bianco. Sia da un punto di vista nutrizionale che calorico.

Cosa c’è di vero? Poco

Oltre ad avere le stesse calorie, 400 per 100 grammi, i due zuccheri hanno anche una composizione nutrizionale molto simile.

Poche le differenze: mentre lo zucchero bianco contiene solo saccarosio, quello di canna contiene anche qualche residuo di melassa, che gli conferisce il suo caratteristico sapore, colore e trattiene alcune vitamine e minerali.

Nutrienti questi, del tutto assenti nello zucchero bianco, impoverito da un processo di produzione lungo e complesso, che prevede lavorazioni intensive con diversi reagenti chimici.

L’OMS dice non più di 5 cucchiaini al giorno, incluso però lo zucchero già presente nei cibi.

 

Tuttavia i nutrienti che si salvano nello zucchero di canna sono in quantità così basse che, per quel poco che andrebbe utilizzato lo zucchero nella dieta quotidiana, ovvero 5 cucchiaini al giorno incluso quello già presente nei cibi, Organizzazione Mondiale per la Sanità, i benefici per l’organismo sono praticamente irrilevanti.