Articoli

la spesa di maggio

La spesa di Maggio

Maggio è nel pieno della stagione primaverile, gli alberi da frutto ed il terreno offrono un arcobaleno di frutta e verdura da portare subito sulle nostre tavole.

La regola dei 5 colori al giorno per la Spesa di Maggio

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, un consumo adeguato di frutta e verdura cambierebbe la mappa mondiale delle malattie cardiovascolari.

La regola delle 5 porzioni  e 5 colori al giorno è una raccomandazione facile da tenere a mente e utile per aiutare, anche nei più giovani, lo sviluppo di una corretta cultura alimentare: si tratta di mangiare ogni giorno 3 porzioni di frutta e 2 di verdura, facendo attenzione a mangiare tutti e 5 i colori che offre la natura.

La spesa di maggio dovrebbe essere colorata! Hai mangiato il Blu oggi?

 

Maggio offre una anteprima di estate, e quindi, un arcobaleno di colori. Un giusto mix di colori permette di attingere da frutta e verdura beta carotene, vitamina C, acido folico, polifenoli, flavonoidi e Sali minerali nelle dosi ottimali:

BLU-VIOLA: mirtilli, lamponi e radicchio. I primi sono ricchi di polifenoli, da provare nello yogurt o come spuntino pomeridiano, utili per sconfiggere gli inestetismi dei capillari fragili favorendo il benessere della gambe.

VERDE: asparagi, basilico, carciofi e fave. Le fave sono il legume tipico di Maggio e soprattutto dei pic-nic e delle scampagnate di questo mese. Ottime fresche con il pane, queste sono poco caloriche e molto ricche di vitamina B, di fibre (indispensabili nella regolazione delle funzioni intestinali), ferro e proteine.

BIANCO: aglio, cipolle, finocchi e mele. Il bianco è fondamentale perché garantisce un apporto di polifenoli, flavonoidi, composti solforati, potassio, vitamina C e selenio.

GIALLO: nespole, carote, peperoni, arance. Da provare anche tutti insieme in una insalata fresca, aggiungendo un po’ di limone e semi

ARANCIO-ROSSO: fragole, ciliegie, arance rosse. Per uno spuntino o un dessert. Attenzione a non esagerare con la frutta e possibilmente non consumarla dopo una pasto abbondante.

 

La spesa di maggio contro gli inestetismi

 

La preparazione alla stagione estiva si fa durante l’inverno, non certo nell’ultimo mese. Però l’ultimo periodo può essere ottimo per ridurre gli inestetismi, e questo si può fare benissimo partendo dalla tavola.

La panniculopatia edemato fibro sclerotica volgarmente conosciuta come cellulite e caratterizzata da ispessimenti localizzati ed irregolari, accompagnata da fenomeni di ristagno di liquidi e sali minerali.

Per contrastare la cattiva circolazione e riattivare il microcircolo possiamo chiedere in erboristeria gli estratti vegetali di Rusco, Mirtillo e Ippocastano dalle proprietà antinfiammatorie e stimolanti della circolazione, la dieta dovrà essere povera di grassi, per cui nel carrello della spesa di maggio troveremo pesce azzurro di piccola taglia, semi di lino e di chia, legumi e burger vegetali.

Importantissima anche l’idratazione, almeno 8 bicchieri di acqua al giorno, questo mese possiamo opzionare un’acqua povera di sodio.

L’idratazione diventa un nodo cruciale in questi casi, per cui tenere bene presente i cibi a più alto contenuto di acqua: cetriolo, lattuga, sedano e pomodori non dovranno mancare nel carrello della spesa di maggio!