Articoli

Ricette Light a base di Radicchio

ricette_radicchio

Il radicchio è una vera e propria farmacia naturale che in ottobre non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole. Ma c’è ancora chi ignora le sue innumerevoli virtù e lo considera buono solo per l’insalata.

Bisogna sapere che, grazie all’elevata percentuale di acqua, il radicchio è depurativo, inoltre può essere un valido aiuto per chi soffre di stitichezza e difficoltà digestive. Ha un bassissimo potere energetico ed è quindi utile nelle diete ipocaloriche. Le fibre contenute nel radicchio sono in grado di trattenere gli zuccheri presenti nel sangue, per questo motivo è un alimento consigliato a chi soffre di diabete. Quest’ortaggio è utile anche a chi soffre di psoriasi. Il radicchio rosso, come tutti i vegetali di questo colore, è ricco di antiossidanti.

Insomma, il radicchio è una miniera di sostanze utili al nostro organismo. Vediamo allora come possiamo utilizzarlo in cucina con tre semplici ricette.

 

Radicchio cotto in padella

Questa è una ricetta facile, veloce e molto versatile. Il radicchio in padella, infatti, può essere servito come contorno, per accompagnare dei crostini oppure come ricetta base per altre preparazioni.

Ecco cosa vi occorre:

  • 400 g di radicchio
  • 1 cucchiaio di uva sultanina
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 1 scalogno
  • ½ bicchiere di vino bianco o rosso

Per prima cosa, lavate il radicchio, tagliatelo a metà e poi a striscioline.

In una padella mettete un filino d’olio extravergine di oliva e lo scalogno tritato. Unite il radicchio e appena prende calore, sfumate con il vino.

Fate ammorbidire e aggiungete l’uvetta, precedentemente ammollata in un poco d’acqua.

Tostare i pinoli in una padella antiaderente e solo alla fine aggiungerli al radicchio cotto.

 

Risotto al radicchio

Il risotto al radicchio è un’elegante alternativa al solito risotto, per un successo garantito anche coi palati più esigenti. Per prepararlo vi servirà:

  • 350 g di riso
  • Un cespo di radicchio rosso trevigiano
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 1 cipolla

Preparazione:

Pulite la cipolla e tritatela finemente con la mezzaluna o con il mixer, mettetela in un tegame con un filino di olio EVO e fatela imbiondire. Aggiungete ora il radicchio pulito e tagliato a listarelle e mezzo bicchiere di brodo caldo, fate rosolare a fuoco medio.

Aggiungete il riso e fatelo tostare finché diventa trasparente mescolando in continuazione per non farlo attaccare, aggiungete poco per volta il brodo caldo e portate il riso a cottura. Ci vorranno circa 18-20 minuti.

Togliete il tegame dal fuoco, mescolate bene e fate riposare.

Distribuite il risotto nei piatti e guarnitelo con una bella foglia di radicchio rosso, farete davvero un figurone!

 

Pollo al radicchio rosso

Il pollo al radicchio è un piatto gustoso, molto economico e anche light. Vediamo come si prepara.

Ingredienti:

  • 300 g di carne di pollo
  • 400 g di radicchio rosso
  • 1 spicchio d’aglio

 

Ricavate delle striscioline di polpa di pollo, mettete un filo d’olio in una padella e fateci dorare uno spicchio d’aglio a filetti a fiamma bassa.

Iniziate ad affettare il radicchio come se faceste un’insalata, mettete il pollo in padella e alzate la fiamma.

Fate rosolare bene, aggiungete il radicchio e saltatelo per un minuto a fiamma media, mettete il coperchio e lasciate cuocere così per 15minuti. Se serve aggiungere un po’ d’acqua.

Trascorsi i 15m potete aggiungere una spruzzata di aceto balsamico e lasciate andare ancora per 2m a pentola scoperta.

Servite ben caldo il vostro pollo con radicchio.

 

E voi, come siete soliti cucinare il radicchio? Veniteci a trovare anche sulla nostra pagina Facebook per conoscere altre gustose ricette!

Ricette Light a base di Melanzana

Melanzana

Le melanzane sono ipocaloriche ed hanno un basso contenuto di proteine, grassi e zuccheri. Contengono vitamine del gruppo B, vitamina C, acido folico, potassio, fosforo, sodio e calcio.

Hanno proprietà diuretiche, abbassano il colesterolo, svolgono un’azione antibatterica e stimolano la secrezione di ormoni surrenali. Hanno effetti benefici sul fegato, pancreas e intestino, inoltre sono leggermente lassative.

Vediamo allora come possiamo utilizzare questa verdura così altamente benefica anche in cucina. Oggi vi proponiamo 3 gustosissime ricette: le polpette light di melanzana, le melanzane al forno e, per finire, le melanzane ripiene di asparagi e mandorle.

 

Le melanzane al forno

Le melanzane al forno sono saporite e perfette per un pranzo delicato ma gustoso. Una ricetta non impegnativa, ideale da preparare anche all’ultimo minuto.

Ecco gli ingredienti che occorrono:

  • 4 melanzane
  • 1 cipolla
  • 1 manciata di capperi
  • 50 g di olive nere snocciolate
  • Una decina di pomodorini
  • Basilico fresco
  • Pangrattato

Per prima cosa, lavate le melanzane, eliminate le estremità e tagliatele a metà nel senso della lunghezza. Prelevatene la polpa scavandole con delicatezza.

Trasferite la polpa sminuzzata finemente in una ciotola, unite la cipolla tritata, i capperi, le olive nere sminuzzate, i pomodorini tagliati a pezzi (o in alternativa anche una passata di pomodoro), il basilico. Unite ora un po’ di pangrattato.

Mescolate bene e riempite le melanzane. Condire con un filo di olio, spolverare con del pangrattato e trasferire in forno caldo. Cuocere per 25 minuti circa a 180 °C.

 

Polpette light di melanzana

Le polpette light di melanzana sono un’alternativa davvero sfiziosa al posto delle solite polpette con ricetta classica. Vediamo come si prepara.

Ingredienti:

  • 2 melanzane medie
  • 1 spicchio d’aglio
  • Un cucchiaio di prezzemolo
  • Pane grattugiato
  • Semi di sesamo

Lavate bene le melanzane e riducetele a cubetti. Mettetele in pentola a pressione coperte da due dita d’acqua fredda. Saranno pronte nel giro di 8 minuti dall’entrata in pressione.

Passate le melanzane cotte in uno scolapasta e schiacciatele con una forchetta facendo uscire il liquido. Trasferite la purea di melanzana in una ciotola e lasciate raffreddare.

Prepariate un trito di aglio e prezzemolo, aggiungetelo alle melanzane insieme a un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e un paio di cucchiai di pangrattato (sarebbe ottimo usare il pane grattugiato fatto in casa).

Con le mani preparate tante palline grandi come un uovo e passatele nel pangrattato al quale potrete aggiungere semini di sesamo a piacere.

Lasciatele cuocere in padella con un filo d’olio per 4 minuti su entrambi i lati in modo che diventino leggermente dorate. Ora le nostre polpette sono pronte per essere servite e gustate!

 

Melanzane ripiene di asparagi e mandorle

Un secondo piatto leggero e appetitoso. Un modo veloce per preparare le melanzane al forno con pochi ingredienti.

Ecco cosa ci occorre:

  • 3 melanzane
  • 400 g di asparagi
  • Scalogno
  • Foglie di salvia

Lavate gli asparagi e fateli bollire in acqua salata per circa una decina di minuti o fino a che non saranno morbidi.
Lavate le melanzane e fatele bollire in acqua salata per circa 10 minuti, dopodiché scolarle e privarle della parte superiore e della polpa interna che servirà per il ripieno.
Scolare gli asparagi, tagliarli in piccoli cubetti e unirli alla polpa delle melanzane e alle mandorle tritate.
In un padellino soffriggere un po’ di scalogno tritato con qualche foglia di salvia. Unire il mix di asparagi, mandorle e polpa di melanzana, condire a piacere e cuocere per qualche minuto.
Disporre le melanzane su una pirofila e riempirle con il composto.
Infornare a 200°C per circa 30-40 minuti.

 

Buon appetito a tutti!

Ricette Light a base di Melone

melone_ricette

Con grande piacere ci lasciamo alle spalle un lungo e piovoso inverno. Il sole e le vacanze possono essere l’incentivo per iniziare a prendersi cura di noi: freschezza e forma fisica sono le parole d’ordine.

Oggi suggeriamo tre ricette che vi faranno assaporare in pieno la dolcezza di questo frutto tipicamente estivo: il melone.

 

Bruschette con prosciutto e melone

L’abbinamento prosciutto e melone è un classico della cucina italiana. Lo si serve come antipasto, o addirittura come secondo piatto e si serve in tantissimi modi. Noi ne faremo delle bruschette e aggiungeremo una nota dolce con delle fettine di pesca e della rucola che regala un pizzico di amaro.

Per preparare questo piatto vi dovrete servire di:

  • 12 fette di pane casereccio
  • 6 pesche
  • 200 gr di prosciutto crudo
  • Rucola
  • Miele
  • 1 cucchiaino di olio extra vergine

Lavate le pesche e, senza sbucciarle, tagliatele a spicchi. Sbucciate il melone, eliminate i semi e tagliatelo a fettine sottili. Mettete gli spicchi di pesca e le fettine di melone in una ciotola.

Mescolate bene e fate grigliare velocemente la frutta. Grigliate anche le fettine di pane e conditele con un filino di olio. Ora, mettetevi sopra il prosciutto e formate uno strato con gli spicchi di melone e pesca. Completate le bruschette con le foglie di rucola precedentemente lavate e spezzettate.

Condite il tutto con un filo di miele appena scaldato e servite subito.

Davvero ottimo!

 

Melone farcito

Il melone farcito è una macedonia molto gustosa, non contiene grassi, ma tanta vitamina A e acqua per affrontare una lunga giornata di caldo.

Ingredienti:

  • 2 meloni piccoli
  • 8 albicocche
  • 4 pesche
  • 2 banane
  • 2 cucchiai di uvetta sultanina
  • 5 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 limone
  • 1 bustina di vanillina

Lavate accuratamente albicocche e pesche, sbucciatele e tagliatele a cubetti. Riunite il tutto in una ciotola assieme a 3 cucchiaini di zucchero, all’uvetta sultanina, alla vanillina e lasciate insaporire.

Affettate le banane e cospargete le fettine con lo zucchero rimasto. Spremete ora il succo di limone in modo che non si anneriscano.

Nel frattempo eliminate i semi dal melone, scavate tutta la polpa e riducetela a dadolata (conservate le calotte del melone!). Ora unite la polpa e il succo del melone alla frutta precedentemente preparata.

Lasciate riposare in frigorifero per un’ora, aggiungete le banane, il succo di limone e mescolate. Prendete le calotte del melone, sistemate la frutta e il piatto è pronto per essere servito.

 

Carpaccio di melone al pepe

Questo raffinato carpaccio di melone al pepe potete servirlo come un fresco antipasto o come dessert, ma in ogni caso come un piatto fresco e leggerissimo, perfetto per l’estate.

Ecco come si prepara.

Ingredienti:

  • 1 melone bello maturo (consigliato quello a polpa arancione)
  • Pepe di Guinea q.b.
  • Menta fresca
  • Vino dolce liquoroso (ad esempio il Moscato di Pantelleria)

Per prima cosa, lavate e asciugate il melone, e poi tagliatelo in 4 parti. Eliminate i semi e la scorza e tagliatelo a fette sottili.

Distribuite le fette di melone su un bel piatto (possibilmente di un bel colore deciso che contrasti con quello del melone, ad esempio azzurro o blu) e decorate con le foglioline di menta.

Infine, versate un cucchiaio di vino dolce e poi spolverate con il pepe macinato o pestato al momento. Fate riposare al fresco per almeno un’oretta prima di servire.

 

Se volete darci qualche suggerimento vi aspettiamo anche sulla nostra pagina Facebook!

Ricette Light a base di Cetrioli

cetrioli_ricette

Ricco di vitamine e di sali minerali, il cetriolo si trova durante tutto l’anno, ma dà il meglio di sé nella stagione estiva. In cucina è un ortaggio molto versatile, viene utilizzato crudo o cotto, da solo o come accompagnamento.

Consigliamo qualche ricetta leggera e veloce per prepararlo.

 

Zuppa fredda di cetrioli e sesamo

La zuppa fredda di cetrioli e sesamo è una ricetta gustosa e molto semplice nella preparazione. Gli ingredienti necessari sono:

  • 1 cetriolo medio
  • ¼ cucchiaino di peperoncino tritato
  • ¼ cucchiaino di zucchero
  • ¼ cucchiaino di olio di sesamo
  • 25gr di aceto di mele
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 200gr di acqua fredda

Iniziate strofinando con il sale grosso il cetriolo ancora con la buccia (questo servirà a togliere l’amaro) e lasciatelo riposare per 10 minuti. Dopo averlo lavato e sbucciato, tagliatelo a fiammifero.

In una tazza mescolate il cetriolo con il peperoncino, l’aceto, lo zucchero, la salsa di soia e l’olio di sesamo. Lasciate insaporire il tutto per 10 minuti, aggiungete l’acqua e mettete in frigo.

Fate riposare per mezza giornata e prima di servire aggiungete a piacere dei semi si sesamo per completare il piatto.

 

Vellutata di cetrioli, menta e yogurt magro

Ecco una ricetta leggera per rinfrescarsi senza rinunciare al gusto. Per prepararla vi servirà:

  • 2 cetrioli
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine
  • 500 gr di yogurt magro
  • 1 limone non trattato
  • 1 mazzetto di menta fresca

Per prima cosa lavate e tagliate i cetrioli. Frullateli con lo yogurt e metà delle foglie di menta (ben lavata) fino a quando non otterrete una crema liscia e senza grumi.

Lasciate raffreddare la vellutata in frigo, dopodiché servitela con scorze di limone. Infine, potete usare la menta restante per decorare la vostra pietanza.

 

Insalata di agrumi e cetriolo light

L’insalata di agrumi e cetriolo light è una ricetta fresca e dissetante. Vediamo come cucinarla:

  • 3 cespi di insalata belga
  • 1 arancia
  • 1 pompelmo rosa
  • 2 limoni
  • 1 cetriolo
  • 1 cucchiaino di pepe verde
  • Menta
  • Olio E.V.O.

Iniziate lavando le foglie d’insalata belga e asciugatela. Pelate a vivo i limoni, il pompelmo e l’arancia e tagliateli a fette.

Tritate il pepe verde e condite con l’olio d’oliva, un pizzico di sale e il succo di limone.

Sbucciate il cetriolo e tagliatelo a fette. Versatele insieme alle fette di agrumi e l’insalata belga. aggiungete qualche fogliolina di menta per completare il piatto.

 

Abbiamo visto che il cetriolo, per il suo gusto delicato e non invasivo, si sposa bene con tanti alimenti diversi. Questo è il periodo migliore per sperimentare.  Se avete qualche suggerimento veniteci a trovare sulla nostra pagina Facebook!

Ricette Leggere a base di Mirtilli

ricette_mirtilli

Il mirtillo è ricco di sostanze salutari per l’organismo umano. Contiene importanti principi in grado di neutralizzare le sostanze cancerogene prodotte nell’apparato digerente. Oltre al potere antiossidante, i mirtilli sono anche indicati per tutte le forme di disturbi intestinali, disturbi del fegato, fragilità capillare e disturbi alla circolazione.

Oggi vediamo 3 semplici ricette che ci danno qualche spunto su come possiamo utilizzare in cucina questo frutto altamente benefico.

 

Risotto a mirtilli

Il risotto ai mirtilli è un primo piatto leggero e delicato, adatto per qualsiasi stagione. Ottimo anche tiepido, quindi favoloso in una calda giornata estiva!

Ecco come si prepara.

Ingredienti:

  • 320 gr di riso
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 200 gr di mirtilli freschi
  • Brodo vegetale q.b.
  • 1 cucchiaio di erba cipollina tritata
  • 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva

Ingredienti per la guarnizione:

  • 50 gr di mirtilli freschi
  • 1 cucchiaio di erba cipollina tritata

Lavate i mirtilli sotto l’acqua corrente e asciugateli delicatamente per non romperli. Frullateli nel mixer e teneteli da parte.

Fate tostare il riso per un qualche minuto assieme all’erba cipollina tritata e mescolate con un cucchiaio di legno. Quando lo sentirete sfrigolare, sfumate con il vino rosso e fate evaporare a fiamma alta. Abbassate la fiamma e unite i mirtilli frullati. Ora potete portare a cottura il risotto aggiungendo un mestolo di brodo vegetale per volta, sempre continuando a mescolare per non farlo attaccare.

Una volta pronto, copritelo e fatelo riposare per un paio di minuti. Disponete il risotto nei piatti decorando con l’erba cipollina e qualche mirtillo per dare colore.

Il risultato è garantito!

 

Insalata di mirtilli e arance

Consumare frutta e verdura a volontà è indispensabile per la nostra salute. Vi presentiamo l’insalata di mirtilli e arance, un piatto dietetico, ricco di antiossidanti e vitamina C ottimi per contrastare l’invecchiamento cellulare.

Per preparare quest’insalata vi dovrete servire di:

 

  • 2 arance biologiche
  • 200 gr di mirtilli
  • 1 pizzico di semi di finocchio o coriandolo
  • 1 pizzico di pepe nero
  • 1 cucchiaino di olio Evo
  • ¼ di cucchiaio di sale marino integrale

 

Iniziate sbucciando le arance e tagliatele a fettine sottili. Disponete le fette di arancia su un bel piatto da portata e cospargetele di mirtilli.

Condite l’insalata con l’olio extra vergine d’oliva, un pizzico di sale e i semi di finocchio (o coriandolo) pestati nel mortaio.

Il piatto è pronto, semplice e veloce!

 

Smoothie ai mirtilli

Fresco, colorato, e leggero. Lo Smoothie al mirtillo è una bevanda rigenerante e curativa per la circolazione sanguigna.

Gli ingredienti necessari sono:

 

  • 100 ml succo di mirtillo
  • 50 ml succo di pera
  • 50 gr di mirtilli freschi
  • 50 ml di yogurt greco

 

Facilissimo e veloce, per preparare questo Smoothie basterà frullare tutti gli ingredienti in un mixer e servire a piacere.

Buono snack!

 

 

Ricette Light a base di Pesche

ricette-light-frutta-pesche

Oggi vogliamo dimostrare ancora una volta che è possibile mangiare in modo salutare e light senza penalizzare il gusto. Ecco allora 3 semplici ricette per chi è attento alle calorie e per chi vuole mantenere un benessere fisico anche attraverso il cibo. Protagoniste di oggi sono le pesche, frutto di stagione.

 

Ricetta per il tè alla pesca

Vi diamo la ricetta per il tè alla pesca, così da poterlo sostituire a quello confezionato delle lattine o bottiglie spesso pieno di coloranti, aromi artificiali e troppi zuccheri.

Vi dovrete servire di:

  • 7 bustine di tè nero
  • 1 limone da agricoltura biologica
  • 1 pezzetto di zenzero pelato e pestato
  • 1 litro di acqua bollente
  • 8 tazze di cubetti di ghiaccio
  • 2 pesche pelate, snocciolate e tagliate a pezzetti
  • 1 pesca pelata, snocciolata e tagliata a fette
  • 100 gr di zucchero
  • 8 rametti di menta

Preparazione:

Mettete le bustine del tè, il limone tagliato a fette e lo zenzero in un recipiente resistente al calore e versateci sopra l’acqua bollente. Lasciate riposare 7/8 minuti.

Mettete 4 tazze di cubetti di ghiaccio in una brocca e versateci sopra il tè passandolo attraverso un colino. Frullate le pesche a pezzetti con lo zucchero e versate il frullato nel tè e mescolate.

Servite in bicchieri con altri cubetti di ghiaccio e decorate i bicchieri con le fettine di pesca e la menta, oppure potete mettere anche le fette di pesca rimanenti nella brocca.

 

Insalata di pesche e melone

Un secondo piatto leggero e sfizioso. Ecco quali ingredienti servono per la preparazione:

  • 100 gr di insalata verde
  • 50 gr di mesticanza
  • Mezzo melone
  • 4 pesche

Partiamo dalla frutta: Private il melone dei semini interni e delle buccia esterna e tagliatelo a pezzettini. Prendete poi le pesche, lavatele e tagliatele a cubetti, quindi privatele dell’osso interno.

Passiamo ora all’insalata: sciacquate l’insalata verde e la mesticanza e asciugatela bene servendovi della centrifuga. Servitele ora in una ciotola, aggiungete la frutta e condite a piacere. Se vi piace il gusto potete passare un filo di glassa di aceto balsamico.

Servite subito.

 

Pesche al forno light

Ecco una versione light delle pesche ripiene al forno, poco caloriche e adatte a togliersi qualche sfizio a tavola. Vediamo come si prepara la ricetta.

Ingredienti:

  • 4 pesche gialle mature
  • 1 vasetto di yogurt bianco magro
  • 50 gr di amaretti secchi

Iniziate a lavare le pesche, poi sbucciatele e tagliatele a metà. Eliminate il nocciolo e scavate parte della polpa, tenendola da parte. Ora tritate in una ciotola la polpa delle pesche, mescolatela con lo yogurt e parte degli amaretti sbriciolati.

Passiamo alla cottura. Farcite le pesche con il composto e ponetele in una teglia rivestita di carta da forno e spolveratela ulteriormente con gli amaretti. Cuocete il tutto a 180° per circa 25 minuti. Una volta pronte, lasciatele intiepidire. Le nostre pesche sono pronte per essere servite!

Per creare una variante diversa potete utilizzare lo yogurt alle pesche e sostituire gli amaretti con della granella di mandorle.

 

Se volete darci qualche suggerimento vi aspettiamo anche sulla nostra pagina Facebook!

 

 

 

 

 

 

Ricette light a base di fragole

fragole-ricette-dieta

Anche oggi vogliamo proporvi alcune ricette facili e veloci per gustare la frutta senza pericoli per la vostra linea.

3 piatti a base che vi permetteranno di portare in tavola le fragole in modo originale e creativo. Si inizia con un’insalatina di finocchio, fragole e lime per proseguire con un’orata al vapore in salsa di fragole e rucola. Il menu si chiude con una ricetta dolce: le coppette fresche alle fragole.

Ecco come preparare questi piatti.

 

Insalatina di finocchio, fragole e lime

Una ricetta perfetta, sia come antipasto che come contorno. Per cucinarla vi basterà procurarvi:

  • 2 finocchi
  • 5 fragole
  • 1 lime
  • Un mazzo di prezzemolo fresco
  • 1 cucchiaino di Olio E.V.O. biologico
  • Pepe bianco q.b.

Iniziate lavando accuratamente frutta e verdura. Asciugate e procedendo tagliando il finocchio a listarelle sottili e riponetelo in una ciotola capiente (meglio se di vetro). Nel frattempo, sminuzzate le fragole e spremete mezzo lime.

Unite i due ingredienti e frullateli insieme, aggiungendo il pepe bianco a piacere. Riponete la crema ottenuta in frigorifero per almeno dieci minuti. Nel mentre, tritate il prezzemolo fresco che avrete precedentemente lavato e asciugato.

Appena la crema di fragole si sarà rassodata, versatela sopra ai finocchi. Usate la metà rimasta del lime per farne dei dischi che userete a mo’ di decorazione. Infine, cospargete il tutto con il prezzemolo fresco e un cucchiaino di olio extra vergine di oliva biologico.

 

Orata al vapore in salsa di fragole e rucola

Ecco un piatto leggero e dal sapore gustoso. Prepararlo è semplicissimo. Questi gli ingredienti di cui avete bisogno:

  • Un’orata di medie dimensioni
  • 5 Fragole
  • Un mazzetto di rucola fresca
  • Semi di papavero q.b.
  • Pepe rosa e nero in polvere
  • Erba cipollina
  • Spezie e odori a piacere

Per prima cosa lavate e pulite accuratamente il pesce, facendo attenzione di eliminare tutte le lische. Se non siete abili in questo, chiedete al vostro pescivendolo di farlo al posto vostro. Prendete, quindi, i filetti di orata e tagliateli a cubetti. Disponeteli in una teglia e copriteli con uno strato di acqua minerale e pepe nero in polvere.

Lasciate andare in forno ventilato a circa 170° per una ventina di minuti o, comunque, fino a quando il pesce raggiungerà il giusto grado di cottura.

Nel frattempo, lavate e asciugate le fragole. Tagliatele a fette sottili che, poi, ridurrete a cubetti di dimensioni contenute facendo attenzione a non ottenere una poltiglia.

Prendete la rucola, lavatela e asciugatela. Tagliatela, magari aiutandovi con delle forbici da cucina. Quindi, unitela all’erba cipollina (che avrete precedentemente tritato) e a un cucchiaino di acqua di cottura.

Una volta che l’orata sarà pronta, toglietela dal forno e disponetela su un piatto di portata piano. Cospargetela con i cubetti di fragole e aggiungete la rucola. Infine, spolverate con gli odori e le spezie a seconda del vostro gusto.

 

Coppette fresche alle fragole

L’ultima ricetta è un dolce, che vi permetterà di gustare la morbidezza delle fragole senza sensi di colpa. Gli ingredienti necessari sono:

  • 2 barattoli di yogurt bianco di soia
  • 7 fragole
  • Un mazzetto di menta fresca
  • ½ limone
  • ½ arancia
  • Un cucchiaino di zucchero di canna
  • 3 cubetti di ghiaccio

Iniziate lavando e asciugando le fragole. Mettetene da parte metà circa e tagliate a pezzetti la parte restante. Unitele a 2 cucchiaini di succo d’arancia e a uno di limone. Mescolate accuratamente il tutto e frullate. Mettete il composto ottenuto in frigorifero.

Nel frattempo, riempite delle coppette (quelle da pinzimonio sono perfette) con lo yogurt bianco di soia e mette anche queste in frigorifero mentre ultimate la preparazione della crema alle fragole.

A questo punto, lavate la menta e asciugatela. Se le foglie sono di piccole dimensioni potete lasciarle intere, diversamente tritatele con l’aiuto di forbici da cucina.

Passate nel mixer i 3 cubetti di ghiaccio, che aggiungerete alla crema di fragole. A questo punto, avrete una crema fresca e croccante con cui ricoprire le vostre coppette.

Prima di servire aggiungete qualche fogliolina di menta.

 

Vedrete che con questo menu stupirete i vostri ospiti, facendogli gustare dei piatti sani ma appetitosi. 3 ricette a base di fragole perfette per l’estate, perché fresche e colorate.

Se volete suggerirci altre ricette o chiederci consigli su come mangiare sano, variando il menu, contattateci tramite Facebook!

 

Ricette leggere a base di Ravanelli

verdura-ricette-light-dieta

Anche oggi è la volta del nostro appuntamento con la cucina light. I protagonisti del giorno sono i ravanelli: ortaggi dalle proprietà depurative, digestive e antisettiche.

Il loro sapore pungente e leggermente piccante li rendono particolarmente adatti a ricette sfiziose. Eccone tre.

 

Ravanelli ripieni di formaggio spalmabile light e senape

Ingredienti per due persone:

  • 12 ravanelli
  • 100 g di formaggio spalmabile light
  • 1 cucchiaio di senape
  • 2/3 cucchiai di capperi in salamoia

Il procedimento è molto semplice. Infatti, vi basterà seguire questi 3 passaggi:

  1. Tagliate la calotta superiore dei ravanelli e scavate leggermente la polpa, in modo da creare delle ciotoline.
  2. Amalgamate il formaggio spalmabile light con la senape e distribuite il composto all’interno di ogni ravanello.
  3. Guarnite con i capperi.

Infine, disponete le coppette in un piatto di portata e servite!

 

 Pasta pomodorini e ravanelli

Ecco un piatto di pasta leggero e appetitoso.

L’occorrente per due persone è il seguente:

  • 160 g di pasta
  • 5 ravanelli
  • 100 g di pomodorini
  • 1 cipollotto
  • 1 cucchiaio di olio evo biologico
  • 2 rametti di prezzemolo

Procedimento:

  1. Lavate i pomodorini e i ravanelli; poi tagliateli a spicchi.
  2. Mondate il cipollotto e tagliate a rondelle la parte bianca.
  3. Lavate il prezzemolo e tritatelo finemente con la mezzaluna.
  4. Lessate la pasta in abbondante acqua bollente e, una volta scolata, conditela con pomodorini, ravanelli, cipollotto e olio.
  5. Decorate con il prezzemolo.

Il piatto è servito!

 

Insalata ravanelli e mela

Stanchi della solita insalata? Allora, provate questa! Una proposta gustosa e coloratissima.

Ecco gli ingredienti:

  • 5 ravanelli
  • 1 mela
  • Olive in salamoia denocciolate
  • Aceto di mele

Seguite questo procedimento e in cinque minuti l’insalata sarà in tavola:

  1. Lavate i ravanelli e tagliateli a rondelle.
  2. Sbucciate la mela e tagliatela a pezzetti.
  3. Unite mela, ravanelli e olive e condite il tutto con una buona dose di aceto di mele.

A piacere, potete aggiungere una spolverata di semi di papavero. Per un piatto colorato, sano e gustoso.
Anche oggi speriamo di esservi stati utili. Ora provate le nostre ricette e fateci conoscere i risultati! Ospiteremo le vostre foto sulla nostra pagina Facebook.

 

Tre ricette a base di Asparagi

ricette-light-asparagi-verdure-dieta

Nuovo appuntamento con le nostre ricette leggere e stuzzicanti.

Oggi ve ne proponiamo tre a base di asparagi: ortaggi versatili e caratterizzati da un gusto molto particolare.

 

Insalata orzo, gamberetti e asparagi

Questo l’occorrente per preparare l’insalata per 2 persone:

  • 180 g di orzo
  • 200 g di gamberetti
  • 400 g di asparagi
  • Un po’ di succo di limone
  • Spezie varie (a piacere)

Il procedimento è semplicissimo:

  1. Lessate in abbondante acqua l’orzo per circa 30 minuti.
  2. Fate lo stesso con gli asparagi, senza andare oltre i 20 minuti di cottura circa.
  3. Cuocete in acqua bollente anche i gamberetti per circa 10 minuti.
  4. Una volta scolato il tutto, unite in un’insalatiera l’orzo, i gamberetti sgusciati e gli asparagi tagliati a piccoli pezzi.
  5. Condite il tutto con limone e spezie.

Il piatto è pronto!

 

 Pollo agli asparagi

Ecco gli ingredienti per due persone:

  • 2 cosce di pollo da circa 100 g l’una
  • 150 g di asparagi lessati
  • Vino bianco q.b.
  • 1 scalogno
  • Pepe

Seguite questi passaggi:

  1. Lessate gli asparagi e tagliateli a pezzetti.
  2. Togliete la pelle alle cosce di pollo, in modo tale che risultino più leggere, e mettetele a cuocere in una casseruola insieme a un dito di acqua.
  3. Aggiungete subito lo scalogno e, dopo qualche minuto, sfumate a fiamma media con il vino bianco.
  4. Unite finalmente gli asparagi a pezzetti e abbassate la fiamma. Continuate a cuocere per circa 30 minuti, girando più volte le cosce perché risultino uniformemente dorate.

Spegnete il fuoco e servite!

 

Budino agli asparagi bianchi

Per completare il menù a base di asparagi, non poteva mancare un dessert a tema. Ecco allora uno sfizioso e insolito budino.

Per la preparazione procuratevi:

  • 1 uovo
  • 1 stecca di vaniglia
  • 50 g di zucchero di canna
  • 100 g di polpa di asparagi bianchi (più dolci dei verdi)
  • Frutti di bosco
  • Menta

Ecco il procedimento:

  1. Sbucciate gli asparagi bianchi, tagliateli a rondelle e fateli lessare per circa 10 minuti.
  2. Una volta scolati, frullateli insieme all’uovo, i semini interni della stecca di vaniglia e lo zucchero.
  3. Mettete il composto in degli stampini e fateli cuocere in forno a 90° per 40 minuti circa.
  4. Una volta cotti, guarnite con frutti di bosco e menta.

 

Non vi è venuta l’acquolina in bocca?

Suggeriteci qualche ricetta light che amate mettere in tavola, la pubblicheremo sulla nostra pagina facebook!

 

Ricette light per la Pasqua

ricette-alimentazione-light

Con l’articolo di oggi torniamo a proporvi alcune ricette leggere per la vostra tavola pasquale. Un menu light, facile e gustoso. Perfetto anche per chi non segue Metodo 3 Emme. Insomma, la soluzione ideale per chi aspetta ospiti per il pranzo. In questo modo potrete condividere con i vostri cari – amici e parenti – la passione per uno stile di vita sano ed equilibrato.

Vediamo, quindi, le quattro preparazioni: un menu completo, dall’antipasto al dolce, per una Pasqua davvero speciale.

 

Cestini di pomodori

Per questo antipasto avrete bisogno di:

  • Pomodori (uno per ogni ospite)
  • Cipolle di tropea (circa un quarto per ogni cestino)
  • Prezzemolo fresco
  • Basilico fresco

Acquistate pomodori rossi da insalata, ma fate attenzione che non siano troppo maturi. Sceglieteli freschi e sodi, quanto basta per poterli lavorare con il coltello.

Dopo averli lavati e asciugati, effettuate un’incisione precisa sulla sommità in modo tale da eliminarla. Mettetela da parte e, aiutandovi con un cucchiaino, svuotate i pomodori.

Riponete la polpa in una scodella e aggiungete le cipolle di tropea sminuzzate e gli odori freschi tritati. Mescolate il tutto e assaggiate il composto per verificare che tutti gli ingredienti siano ben bilanciati tra loro.

A questo punto riempite i pomodori, ad uno ad uno, e riponeteli in frigorifero per qualche ora onde evitare che si ammorbidiscano eccessivamente.

Se volete rendere questo antipasto più sostanzioso potete aggiungere alla farcitura interna dei pomodori un elemento che doni consistenza. La soluzione ideale? Qualche scaglia di pane carasau (quello tipico sardo). Il risultato sarà ancora più gustoso.

 

Spaghetti di zucchine al pesto leggero

Ecco una variante leggera e gustosa per un primo piatto a base di verdure. Ideale per vegetariani e vegani, ma anche per chi vuole mantenersi in forma. Gli ingredienti sono pochi e facili da trovare in qualsiasi supermercato:

  • Zucchine (calcolatene una e mezza a testa, circa)
  • Basilico fresco
  • Insalata valeriana
  • 2 cucchiai di olio E.V.O. biologico
  • 2 cucchiaini di semi di sesamo

Ora, passiamo alla preparazione!

Lavate e asciugate le zucchine. Dopo di che tagliatele a listarelle sottili, simili a spaghetti. Mettete a scaldare una pentola d’acqua.

Nel frattempo, lavate e asciugate anche il basilico e la valeriana. Sminuzzateli e riponeteli in un contenitore alto. A questo punto, usate il frullatore a immersione per formare una crema. Aggiungete l’olio a filo, mano a mano che frullate.

Non appena l’acqua starà bollendo, immergetevi le zucchine. Solo per qualche istante (al massimo 60/90 secondi): il tempo necessario per ammorbidire le listarelle.

Scolate e versate gli spaghetti di zucchine in un piatto di portata. Versate sopra il pesto di valeriana e basilico. In seguito, aggiungete i semi di sesamo. Portate in tavola e servite ben caldi.

Se siete amanti dell’aglio, potete pensare di aggiungerlo al vostro pesto. Non eccedete nelle dosi, però. Il rischio è quello di non bilanciare efficacemente i sapori.

 

Spigola al vapore con contorno di rucola

Un secondo piatto leggero, delicato e buono. Ancora una volta, pochi e semplici ingredienti. Facilissimi da trovare nel reparto ortofrutta del vostro supermercato di fiducia.

  • Spigola (1 filetto a testa, circa)
  • Rucola (100 gr ogni 2 persone)
  • Semi di papavero
  • Prezzemolo e basilico freschi
  • Olio E.V.O. biologico (un cucchiaino a porzione, circa)

Lavate e pulite i filetti di spigola e cuoceteli al vapore, adagiandovi sopra qualche foglia intera di prezzemolo e basilico.

A parte lavate la rucola e tagliatela, fino a ridurla a un trito molto fine.

Quando il pesce sarà giunto a metà cottura, spolverate sulla superficie un po’ di semi di papavero.

Una volta pronte, impiattate le spigole e – a parte – componete il contorno unendo la rucola, il basilico e il prezzemolo tritati. Condite con un cucchiaino di olio E.V.O. biologico e spolverate l’insalatina con i semi di papavero. Portate in tavola finché il pesce sarà ancora caldo.

 

Torta fredda allo yogurt e kiwi – versione light

Ecco una versione leggera della famosa torta fredda allo yogurt. Una ricetta che abbiamo voluto arricchire con un frutto che piace a tutti e fa bene: il kiwi.

Questi gli ingredienti necessari:

  • 2 o 3 vasetti di yogurt di soia (potete scegliere tra quello bianco e uno aromatizzato alla frutta. Per la nostra ricetta il più indicato è quello al limone)
  • 7 cucchiai di latte di riso
  • 3/4 cucchiai di maizena
  • 200 gr circa di biscotti leggeri di avena
  • 1 cucchiaio di margarina

Iniziate preparando la base. Mettete nel frullatore i biscotti e sminuzzateli. Aggiungete, poi, la margarina e portate a termine l’operazione. Finite aiutandovi con una forchetta, così da ottenere un composto omogeneo e compatto.

Procuratevi una tortiera tonda – meglio se apribile ai lati – e foderatela di carta forno. Versate sul fondo la base di biscotti, in modo tale da formare uno strato ben livellato. Riponete in frigorifero per qualche decina di minuti.

Nel frattempo unite allo yogurt il latte e la maizena, all’interno di un recipiente sufficientemente ampio. Mescolate con vigore per miscelare accuratamente tutti gli ingredienti. Se lo preferite, potete aiutarvi con una planetaria.

Quando il composto avrà raggiunto la giusta consistenza (cremosa, ma non troppo lenta), prendete la base e ricopritela.

Mettete la torta leggera allo yogurt in frigorifero per almeno 3 o 4 ore prima di servirla.  Ora, a voi la scelta: potete gustarla così, oppure aggiungere qualche fettina di kiwi sulla superficie.

 

Il vostro menu di Pasqua

E voi, cosa porterete sulle vostre tavole per festeggiare la Pasqua? Siamo davvero curiosi di sapere cosa ne pensate delle ricette che vi abbiamo proposto. Le conoscevate già?

Se deciderete di provarle a fare a casa vostra, scattate una foto e inviatecela! La pubblicheremo sulla nostra pagina Facebook. Vi aspettiamo!