Articoli

A proposito di proteine…Mangia Meglio Mediterraneo

Una dieta vegetale, qualitativamente e quantitativamente bilanciata, ricca e variata, con cereali integrali, legumi, noci, semi oleosi può essere adeguata a sostenere le funzioni dell’organismo, senza apportare una concentrazione di proteine eccessiva e dannosa, promuovendo quindi il mantenimento del benessere. Oggi vogliamo porre l’attenzione su alcuni aspetti da non trascurare nel caso si scelga un regime alimentare prevalentemente vegetale: infatti le proteine animali e vegetali sono diverse negli alimenti dai quali hanno origine poiché i rapporti tra i singoli amminoacidi e le loro concentrazioni sono diverse se l’origine è vegetale invece che animale. Di conseguenza gli apporti relativi e complessivi degli amminoacidi risulteranno tra loro diversi. Fatta questa premessa importante, la scelta individuale dovrà tenere conto delle proprie caratteristiche di età, sesso, attività, stato di salute, tendenze patologiche. Infatti, una volta ingerito e digerito il tipo di proteina vegetale che più preferiamo, avremo aminoacidi da utilizzare per la sintesi proteica allo scopo di costruirci o ricostituirci nel modo migliore. Sarà comunque un processo complesso, che costa energia, e questa richiesta di energia potrà variare nel breve e nel lungo periodo e per diversi motivi. Se non avremo energia sufficiente, non potremo fare una costruzione armonica e solida, al di là della tipologia di proteina che avremo introdotto. Alla luce di queste osservazioni, interpretare il proprio fabbisogno proteico in termini semplicistici, rigidamente numerici, e standardizzati su categorie di persone molto vaste, potrebbe non tener conto delle proprie caratteristiche individuali di breve e lungo periodo. Si capisce come la quota proteica consigliata per un uomo adulto, di circa 0,75 g per chilo di peso al giorno, è assolutamente indicativa e deve essere adeguata alla singola situazione, senza  mai prescindere da un apporto di energia adeguato, sotto forma di cereali integrali e olio extravergine di oliva. A nostro parere, riscoprire la vera dieta mediterranea, che è fondamentalmente vegetale, con l’opportuna integrazione di piccole porzioni di pesce, di uova da allevamenti rurali, di piccole porzioni di carne bianca, occasionalmente con formaggi, nel rispetto della propria età, condizione, livello di attività fisica, della stagione e del luogo in cui si vive, può consentire diverse scelte e combinazioni, assicurando nel tempo la miglior scelta qualitativa e quantitativa: Mangia Meglio Mediterraneo!