metodo 3emme fuori casa

Come seguire il Metodo 3EMME fuori casa?

Il Metodo 3EMME è un piano alimentare che prevede una re-educazione alimentare verso la vera dieta mediterranea. Nato 10 anni fa come protocollo per la prevenzione delle patologie cardiovascolari, si è dimostrato essere molto valido nel raggiungere un peso corporeo equilibrato e nel detossificare l’organismo dagli eccessi e dagli squilibri di una alimentazione non perfettamente consapevole.

Per ottenere i migliori risultati del metodo 3EMME è necessario attenersi scrupolosamente alle indicazioni degli erboristi o del medico che vi segue

 

Diventano importanti dunque alcuni consigli per seguire il Metodo 3EMME fuori casa. Perché sul posto di lavoro, in vacanza o semplicemente al ristorante possiate continuare ad essere fedeli alla scelta consapevole di una alimentazione sana.

 Avere uno snack leggero sempre con sé.

È importante ricordarsi di portare sempre uno snack leggero, come frutta o verdura. Non complicato, per esempio basterà lavare una mela e tagliarla a fettine, poi riporla in un piccolo contenitore ermetico.

Senza nessun problema di conservazione, sapere di portare con sé un alimento d’emergenza permetterà di acquisire fiducia e seguire il percorso sarà più semplice e piacevole.

 

 Portarsi il pranzo in ufficio da casa o localizzare i Take away vicini:

 

Per chi dovesse fare gli orari continuati e fosse costretto a pranzare in ufficio esistono diverse possibilità tra cui: preparare in anticipo un’insalata o un piatto di pasta integrale al pomodoro (alternative alla pasta senza glutine possono essere: riso, pasta di mais, grano saraceno, quinoa); oppure procurare l’elenco dei take-away che propongono pietanze dietetiche o vegetariane.

È importante informarsi circa i condimenti e, nel dubbio, optare per insalate (scondite, così da poterle insaporire a vostro piacimento) o frutta.

Al ristorante nessun problema, basta chiedere

Una domanda frequente è relativa al comportamento da adottare durante una cena al ristorante.

Consultando il menù con attenzione, quasi sempre si trova un piatto che potete consumare, magari facendo delle richieste specifiche per cottura e condimenti.

Se così non fosse, non abbiate timore: ordinate quello che preferite, dettando condizioni precise. Per esempio potete chiedere un’orata al forno senza olio e sale, ma solo con una spolverata di prezzemolo.

Uno dei luoghi più difficili è sicuramente la stazione di sosta mentre si è in viaggio per lavoro o per una vacanza

 

In una stazione di sosta è importante stare alla larga da panini e piatti pronti. Al reparto gastronomia è sempre possibile trovare della frutta fresca, da accompagnare con una fetta di pane integrale. Insomma: non fermarsi al bancone del bar ma osservare con attenzione tra gli scaffali: si troverà certamente qualcosa di adatto alla vera dieta mediterranea.