Il ruolo della Motivazione nella Dieta

motivazione 10.10

In questi mesi vi abbiamo spiegato come scegliere gli alimenti giusti per nutrire il vostro corpo, consigliandovi anche sull’attività fisica da svolgere. Oggi, però, vogliamo fare un passo avanti per il successo nel dimagrimento: vogliamo svelarvi un segreto che vi permetterà di approcciare a Metodo 3 Emme con efficacia.

Stiamo parlando della motivazione: un fattore strettamente personale che, però, influisce non poco sull’esito delle nostre attività. Vi siete mai chiesti perché facciamo tanta fatica a seguire le diete e come mai siamo soliti raggiungere risultati solo nei primi momenti, peggiorando le prestazione con l’andare del tempo? Noi, abbiamo le risposte che state cercando.

 

Farsi le giuste domande per comprendere la motivazione

La motivazione altro non è che l’insieme delle ragioni che ci spingono a fare qualcosa. Comprenderli e riconoscerli è fondamentale per riuscire ad avere successo, perché solo così potremo visualizzarli e non abbandonarli nel tempo.

È grazie a motivazioni forti, infatti, che raggiungiamo i nostri risultati perché ci orientiamo verso il conseguimenti di determinati obiettivi. E, come potete ben capire, questo aspetto diventa centrale anche quando si segue una dieta.

Ecco perché abbiamo deciso di illustrarvi alcuni metodi per stimolarla. Prima, però, dobbiamo individuarla. Come? Rispondendo a 3 semplici domande:

  1. Perché vuoi seguire una dieta?
  2. Quali sono le tue aspettative?
  3. Quali sensazioni provi sapendo che affronterai un percorso di dimagrimento?

Una volta che avrete risposto a queste domande otterrete un quadro chiaro e immediato dei motivi che vi spingono a dimagrire. Quindi, saprete qual è la vostra motivazione. A questo punto, vediamo insieme come stimolarla.

 

Tenere alta la motivazione durante la dieta

Se volete tenere alta la vostra motivazione durante un percorso di dimagrimento potete fare alcuni esercizi. In realtà, si tratta semplicemente di ricordare periodicamente al nostro cervello le ragioni che vi hanno spinti ad iniziare. Noi abbiamo qualche consiglio per voi. Non dovete seguirli tutti, ma se vi accorgete che la motivazione cala, allora provate ad applicarli e scegliete quello più adatto a voi.

 

Stimolare la motivazione attraverso gli obiettivi

Se temete di dimenticare strada facendo gli obiettivi iniziali, potete metterli nero su bianco. Scriveteli su un bel foglio grande e appendetelo nella vostra camera da letto o, comunque, nella stanza della casa che vivete maggiormente e in cui vi sentite sereni.

Se volete potete attribuire a ogni obiettivo una scadenza, ma fate attenzione: questo potrebbe rendere il percorso troppo rigido e fungere da motivo di frustrazione.

 

Stimolare la motivazione attraverso i risultati

Potete mantenere alta la motivazione anche concentrandovi sui risultati. Come? Prendete gli abiti che indossate più di frequente (come i jeans, per esempio) e fatevi una fotografia a figura intera prima di iniziare il percorso. Man mano che dimagrite, riprendete quegli abiti e scattate una nuova immagine. Appendete questi scatti al muro (in camera da letto va benissimo) in ordine temporale e, di tanto in tanto, date loro uno sguardo! Il vostro corpo non mentirà: vedere i risultati raggiunti vi aiuterà ad andare avanti, rinvigorendo la motivazione.

 

Stimolare la motivazione attraverso i feedback

I feedback rappresentano un tesoro per ognuno di noi nella vita in generale, ma soprattutto quando seguiamo una dieta. Le opinioni delle persone a cui teniamo sono un fattore determinante per la nostra motivazione perché ci sostengono e ci danno la forza per andare avanti.

Ecco perché sarebbe importante concentrarsi su di essi. Non si tratta di chiedere pareri sul nostro aspetto fisico, ma di ascoltare i complimenti e le considerazioni che gli altri fanno spontaneamente. Quando qualcuno ci dice: “Hai un aspetto fantastico!” non dobbiamo sottovalutarlo.

Sì, perché quella persona ha voluto che noi conoscessimo le sue impressioni e questo ci offre una panoramica attendibile di come gli altri ci vedono. Quindi, per fare in modo che la vostra motivazione non scemi nel tempo, sforzatevi di ascoltare e non sottovalutate gli input sinceri provenienti da chi vi sta vicino.