La pizza a modo nostro

La pizza è il primo sacrificio che in tutti i percorsi alimentari i nutrizionisti chiedono di fare.

Calorica per via dei carboidrati della farina 00, con il lattosio della mozzarella e, spesso, con condimenti non troppo salutari.

Per questo nelle diete alimentari spesso è la prima pietanza che viene eliminata o relegata a piccoli sfizi non più di una o due volte al mese.

Come dice il biologo nutrizionista Matteo D’Elia: ‘’da una dieta non esiste il giorno libero… le ferie si prendono dal lavoro non dal mangiare sano’’, si capisce come un percorso alimentare debba essere rispettato il più possibile. Perciò, se pizza, gelato e altri piccoli sfizi non possono essere soddisfatti, è meglio prepararsi il piano di riserva.

La prima cosa fondamentale, è preparare un impasto con poche calorie e, perché no, senza glutine. Farina di riso è la più indicata grazia alla sua praticità poi nella lavorazione. Le farine integrali infatti, sono salutari, ma sarebbe poi complesso stenderle e lavorarle.

Insieme alla farina si possono aggiungere i semi: lino, sesamo, chia, papavero. Anche tritati sempre per rendere meglio lavorabile l’impasto, ma ricchi di acidi grassi omega-3 renderanno la nostra pizza saporita e salutare. Niente lievito, per avere una pizza sottile e quasi croccante, ma se qualcuno preferisce la morbidezza allora basterà cuocerla leggermente di meno.

Chi ha detto che non sia possibile mangiarsi una buona pizza anche durante un percorso alimentare dimagrante?

 

La pizza a modo nostro, per potersela godere anche durante un percorso dimagrante.

Ingredienti Impasto: (preparazione 5 minuti)

Farina di Riso 350g

Amido di Mais  150g

Semi di sesamo (tritati) 50g

Acqua 350 ml

Sale fino

Olio EVO

Condimenti:

Mozzarella senza Lattosio 300 g

Pomodoro 250 ml

Sale fino

Olio Evo

Basilico e Origano

 

Preparazione:

Per preparare l’impasto, setacciate la  farina di riso, l’amido di mais ed un po’ di sesamo tritato, disponeteli a fontana su di un piano (o in una capiente bacinella) formando un buco al centro. Prendete una ciotola di vetro, versateci un bicchiere d’acqua tiepida, pizzico di sale.

Mescolate fino a fare sciogliere bene il tutto.

Prima, unite l’acqua alla farina e  dopo aggiungete anche l’olio EVO.

Iniziate ad impastare tenendo vicino a voi un po’ di farina e la restante acqua tiepida, che integrerete nell’impasto mano a mano, fino a raggiungere la consistenza desiderata, che deve essere morbida ed elastica. Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido ma consistente, con il quale formerete una palla e lasciamo riposare per 5 minuti.

Nel frattempo versate la passata di pomodoro in una ciotola e conditela con l’olio, il sale e l’origano e poi procedete alla stesura della pasta per la pizza.

Stendete l’impasto in una teglia a bordi bassi precedentemente unta d’olio e cospargete la pizza con la passata di pomodoro, un po’ di olio extra vergine di oliva e infornate in forno già caldo per circa 10 minuti a 200°.

Una volta estratta la pizza basta aggiungere la mozzarella senza lattosio tritata grossolanamente e le foglie di basilico fresche e ben lavate.