polpette di miglio a km 0

Polpette di miglio a km zero

Il miglio è un cereale privo di glutine, di origine medio orientale, ma coltivato in tutto il Mondo in quanto si adatta facilmente a molti tipi di terreno, purché il clima sia caldo e/o temperato.

Il miglio veniva molto consumato nell’Antica Roma e nel Medioevo, periodo in cui il miglio veniva mangiato al posto della carne; da qui una curiosità storica: nel 1378 Venezia, durante l’assedio da parte di Genova, si salvò grazie al miglio che aveva conservato nei propri magazzini.

Declassato in età moderna a mangime per i volatili, negli ultimi anni sta tornando di moda, soprattutto per le sue proprietà salutistiche.

 

Miglio decorticato

 

Il Miglio è facilmente reperibile in commercio privo del tegumento esterno e prende il nome di miglio decorticato, questo le rende facilmente cucinabile e digeribile, mantenendo comunque elevate le proprietà nutrizionali.

La cottura del miglio non prevede ammollo, sarà sufficiente solo un buon lavaggio con acqua corrente per almeno 3-4 minuti.

Ricco di vitamina A, vitamina E, la preziosa vitamina K e vitamine del gruppo B, contiene anche sali minerali tra cui ferro, fosforo, calcio, magnesio e zinco. È un cereale con un buon contenuto proteico ed è noto per il suo contenuto in misura superiore rispetto ad altri alimenti di acido salicilico, il quale stimola la formazione della cheratina, rinforzante di capelli e unghie.

 

Polpette di miglio a Km zero, semplici e sane

 

Per la preparazione delle polpette di miglio, seguiremo i consigli della spesa di ottobre, procurandoci verdure di stagione a km zero. Ben vengano le verdure coltivate nel proprio orto o dal nostro contadino di fiducia. Possiamo scegliere tra: ravanelli, lattuga, cipolle, carote, cavolo, porro, cime di rapa, bietola, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cicoria, cipolla, coste, erbette, fagioli, funghi, finocchi, indivia, lattuga, patate, porro, radicchio, rafano, rapa, ravanello, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, spinaci, topinambur, valerianella, zucca.

 

Ingredienti per 4 persone:

200 gr Miglio

50 gr Porro

150 gr Funghi (o qualsiasi altra verdura km zero)

Prezzemolo fresco

Sesamo

Sale

Olio EVO mono varietale

2 cucchiai Farina di riso

 

Polpette vegetariane di miglio preparazione in 10 minuti

 

Il miglio è pronto in circa 10 minuti: dopo il lavaggio in acqua fredda, è sufficiente tostarlo appena e farlo bollire in acqua pari al triplo del suo volume.

Nel contempo, tagliare il porro e i funghi e cuocerli a fuoco basso con un filo di olio.

Il miglio cotto avrà una consistenza idonea alla formazione di polpette, sarà sufficiente a quel punto formare le polpette con le verdure cotte e con la farina di riso aggiungendo prezzemolo fresco, sesamo, sale e olio a seconda dei gusti.

Un’ultima passata in padella o in forno a 200°C per 15 minuti sarà sufficiente per donare alle polpette di miglio a km zero la doratura perfetta per servirle a tavola.