Le More: i tesori dell’estate

more

È tempo di more! Chi non ha mai passato un afoso pomeriggio di agosto a raccogliere le more, graffiandosi mani, braccia e gambe tra i rovi selvatici?

Oggi scopriamo insieme le caratteristiche e i benefici che apportano questi frutti golosi e come possiamo impiegarli in cucina.

 

Proprietà curative e benefici

Le more, grazie al loro alto contenuto di sostanze e principi, hanno diverse proprietà curative, tra queste ricordiamo che:

  • Rafforzano le ossa grazie al loro alto contenuto di calcio, fosforo e magnesio. Sono indicate per i bambini nei processi di crescita, per gli anziani a rischio di demineralizzazione ossea e per gli adulti che necessitano di prevenire le patologie delle ossa e articolari.
  • Rafforzano il sistema immunitario per il loro contenuto di vitamine, minerali e proteine. Le sostanze contenute al loro interno hanno anche proprietà antinfiammatorie e antibatteriche.
  • Per il loro contenuto di antiossidanti, le more sembrano progettate per ridurre lo stress ossidativo e prevenire un gran numero di malattie causate proprio dallo stress (malattie cardiache, cancro, ecc.)
  • Disintossicano il fegato grazie al loro contenuto di minerali e vitamine.
  • Con il loro alto contenuto di fibre, le more combattono la costipazione e migliorano eventuali emorroidi.
  • Le more ci aiutano nella lotta contro l’aterosclerosi e abbassano il colesterolo. Inoltre accelerano la guarigione delle lesioni cutanee.
  • Sono ricche di tannino, quindi hanno un effetto anti-infiammatorio, antibatterico e antiemorragico, contraendo i vasi sanguinanti.
  • Grazie al loro contenuto di vitamine, soprattutto di Vitamina A, le more e proteggono gli occhi dalle malattie come il glaucoma o la cataratta.
  • Le more prevengono l’anemia per l’alto contenuto di acido folico, Vitamina C e ferro.

 

Uso in cucina

Il modo migliore di gustare le more è certamente da freschesole, oppure all’interno di una macedonia mista. Appena raccolte, le more costituiscono un ottimo accompagnamento per yogurt e gelato, ma possono anche essere utilizzate per preparare gustosi frappè. Dalle more si può ottenere un saporito succo, da consumarsi come bevanda rinfrescante oppure da utilizzare per la preparazione di cocktail. Le more intere o il loro succo possono essere inoltre utilizzati per produrre ottimi vini aromatizzatisciroppigrappe ed acquaviti. Le more possono anche essere utilizzate per guarnire dolci. Per godere a lungo delle squisite more si può decidere di utilizzarle per produrre marmellate o conserve, sia in purezza che mescolate con altri tipi di frutta.

 

Ricetta: yogurt e more

Per concludere vi proponiamo una ricetta per preparare un dolce leggero e sfizioso: lo yogurt e more. Si può consumare come dessert, merenda oppure per una ricca colazione. Fresco e gustoso, ci vogliono davvero pochi minuti per prepararlo, vediamo in che modo.

 

Ingredienti per quattro persone:

  • 4 vasetti di yogurt greco 0%
  • 1 vaschetta di more fresche
  • 8 savoiardi
  • 1 bicchiere di succo di frutti di bosco
  • 2 cucchiai di zucchero di canna integrale

Iniziate col bagnare 2 savoiardi nel succo di frutta e metteteli sul fondo di una coppa. Ora amalgamate bene lo zucchero con lo yogurt e versatelo nella coppa due dita sotto il bordo. Lavate bene le more e guarnite la coppa in superficie. Lasciate riposare in frigorifero 30min/1ora. A piacere, concludete la guarnizione con lo sciroppo di frutti di bosco.

Il piatto è pronto!

 

E voi, come siete soliti consumare le more? Veniteci a trovare anche sulla nostra pagina Facebook per condividere ricette e consigli!