Metodo 3 Emme: quando iniziare a seguirlo? I nostri esperti rispondono

 

metodo_3emme

Impariamo a mangiare sano. Questa è la filosofia del metodo 3 Emme. Oggi cerchiamo di capire meglio quali sono i principi a cui si ispira, come e quando seguirli.

 

Dieta o stile di vita?

Il cibo, se scelto e combinato nel modo giusto, ci rafforza e ci aiuta a ritrovare il giusto equilibrio.

Esistono cibi “funzionali ” e cibi “spazzatura”. I cibi funzionali sono quelli che, oltre ad avere una o più funzionalità sull’organismo, portano anche a un miglioramento dello stato di salute. Al contrario, i cibi spazzatura, sono alimenti inutilmente arricchiti di grassi, zucchero e sale, con un alto contenuto calorico.

Oggi purtroppo la parola “dieta” viene associata all’idea di privazione. In realtà, per dieta, si intende uno stile di vita ideale nel quale l’alimentazione riveste un ruolo fondamentale. Dovrebbe quindi riguardare cibi e bevande che per qualità e quantità devono essere assunti quotidianamente e in modo equilibrato. Un’alimentazione a base di alimenti biologici, equilibrata e varia, assicura al nostro organismo ciò di cui ha bisogno. Purtroppo, però, finiscono sulla nostra tavola sempre più spesso cibi che nutrono male o non nutrono. Anche chi fa attenzione alla linea e cerca di scegliere un’alimentazione più salutare e meno calorica non sempre ottiene i benefici sperati.

Mangiamo quindi senza nutrirci e per questo è indispensabile cambiare abitudini alimentari e utilizzare strategie mirate a condurre uno stile di vita adeguato per il nostro benessere e per raggiungere un peso forma ideale.

 

Alimentazione e psiche

La relazione tra cibo e mente è molto stretta. Quello che decidiamo di mangiare è il frutto non solo di scelte che a volte ci vengono imposte dalla società, ma una conseguenza dei nostri schemi mentali, dei valori che diamo al cibo stesso in termini emotivi. Sul cibo riversiamo i nostri conflitti, ansie, paure, difficoltà relazionali e, spesso, la nostra solitudine interiore. È proprio questa la ragione per cui diamo al cibo un ruolo quasi primario, per cercare di tamponare gli effetti dei disagi dovuti alla nostra esistenza. Al cibo diamo il compito di riempire i nostri vuoti, per questo diventa molto difficile rinunciare a quei cibi che possono risultare anche dannosi per la nostra salute. Per questi motivi, seguire un modello alimentare che miri anche a farci perdere peso non deve essere visto come un atto punitivo. Bisogna mettersi a tavola con il piacere di farlo perché questo è l’atto della perseveranza e coerenza, verso il nostro obiettivo da raggiungere.

 

Metodo 3 Emme: benessere psico-fisico a qualunque età

Il metodo 3 Emme è un percorso per migliorare il nostro stile di vita, basato sul ritorno alla dieta mediterranea che porterà a una diminuzione del peso corporeo per chi in sovrappeso e al raggiungimento di un equilibrio psico-fisico nelle persone normopeso. Ci proponiamo dunque di ottenere un’azione di disintossicazione, in modo da permettere al nostro organismo di ripristinare i suoi meccanismo energetici sottoposti ai vari stress della vita quotidiana. Il risultato sarà: benessere, tono psico-fisico e peso ideale.

In conclusione, il metodo 3 Emme è un vero e proprio stile di vita. Non c’è un’età o un periodo particolare maggiormente indicato per iniziare a seguire questo percorso, non è mai troppo presto per apprendere sane abitudini alimentari e della salute in generale. Il piano alimentare, infatti, andrà studiato singolarmente, a seconda delle specifiche caratteristiche della persona.

 

E voi cosa state ancora aspettando? I nostri esperti nutrizionisti sono sempre a vostra disposizione, non esitate a contattarci!