Per dimagrire, inizia sempre il pasto con verdure

Inizia sempre il pasto con verdure

Variando l’ordine delle portate il risultato… cambia, eccome cambia. Prendiamo ad esempio un menù di un pasto tipico italiano: primo piatto (carboidrati); secondo piatto di pesce o di carne (proteine) accompagnato da “qualche” fettina di pane (carboidrati); il contorno, solitamente costituito da patate (altri carboidrati) oppure da scarse verdure (fibre… assai preziose e antiossidanti) e infine, frutta (carboidrati) e caffè.

Ora, lasciando da parte il tanto amato (quanto poco utile) calcolo delle calorie e la mole di carboidrati presenti nel pasto, possiamo chiederci se questa sequenza alimentare sia consigliabile o meno ed il perché.

Mangiare verdure e proteine prima dei carboidrati porta ad un abbassamento di glucosio e di insulina, direttamente correlata con la perdita di peso.

Prima di tutto dobbiamo sapere che ogni volta che mangiamo il nostro sangue cambia la sua composizione e questo cambiamento è strettamente dipendente da ciò che abbiamo mangiato e anche da quando lo abbiamo mangiato!

Qual è il posto ideale delle verdure?

Uno studio condotto da Louis J. Aronne, direttore del Comprehensive Weight Control Center al Weill Cornell Medical College a New York, afferma che la sequenza degli alimenti ha un impatto significativo sulla glicemia e sull’insulinemia post prandiale.

Mangiare verdure e proteine prima dei carboidrati porta ad un abbassamento dei livelli di glucosio e di insulina dopo il pasto in pazienti obesi con diabete di tipo 2 e questa diminuzione è direttamente correlata con la perdita di peso.

Modificare, con poco sforzo, delle abitudini acquisite da costumi tradizionali (che non di rado mancano di consapevolezza) assume un valore di estrema importanza nel momento in cui la posta in gioco è la nostra salute!

Fonte: Alpana P. Shukla, Radu G. Iliescu, Catherine E. Thomas, and Louis J. Aronne “Food Order Has a Significant Impact on Postprandial Glucose and Insulin Levels”; Diabetes Care 2015;38:e98–e99 | DOI: 10.2337/dc15-0429