I Benefici dell’Uva

Uva L’uva è il frutto simbolo del passaggio dall’estate all’autunno, racchiude nel suo contenuto zuccherino tutto il sole della stagione calda. Ma è anche un forziere di principi attivi utili al nostro corpo per affrontare la ripresa lavorativa o scolastica. Oggi scopriamo tutte le sue azioni benefiche e come poterle sfruttare al meglio.

Proprietà

L’uva, è un vero concentrato di sostanze preziose che regalano benessere. Vediamo nello specifico tutte queste proprietà.

  • È indicata in caso di anemia e affaticamento, uricemia e grotta, artrite, vene varicose, malattie della pelle.
  • Ha proprietà antiossidanti e anticancro, dovute soprattutto al contenuto di polifenoli e resveratrolo presente nella buccia nera.
  • Ha inoltre proprietà antivirali, grazie al contenuto di acido tannico e di fenolo, in grado di contrastare il virus dell’herpes simplex (applicazioni di succo d’uva o di mosto sulle labbra affette da herpes aiutano a velocizzare la guarigione).
  • L’uva risulta anche particolarmente utile in caso di stitichezza.
  • Gli acini ridotti in purè, applicati sulla pelle di viso e collo, hanno un’azione astringente e rivitalizzante.
  • Chi soffre di disturbi digestivi, dovrebbe mangiare gli acini d’uva senza buccia e semi.
  • Deve essere consumata con moderazione in caso di diabete e obesità.

 

I contenuti preziosi dell’uva

L’ uva è ricca di zuccheri direttamente assimilabili (glucosio, levulosio, mannosio); contiene inoltre acidi organici, sali minerali (potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, iodio, silicio, cloro, arsenico), Vitamine A, del gruppo B e C, tannini (nella buccia), polifenoli. Occorre però ricordare che la composizione e il gusto dell’uva variano molto secondo la zona di produzione, le condizioni climatiche e la varietà.

Integratore di uva e mele: un vero toccasana per la nostra salute

Il succo d’uva, potenziato con il miele, dà vita a un integratore alimentare che amplifica le virtù curative del resveratrolo e svolge un’attività antibatterica, antianemica e ricostituente. Inoltre il miele depura i tessuti del fegato, organo che proprio in questa stagione di passaggio è messo a dura prova dal cambio di clima e dallo stress del rientro: due fattori che, agendo congiuntamente, possono non solo compromettere la digestione ma anche peggiorare la risposta immunitaria. Scopriamo i benefici di questo integratore.

  • Drena il fegato: gli enzimi e le vitamine del miele depurano e rinnovano i tessuti epatici
  • Riduce il colesterolo: il resveratrolo presente nell’uva libera il sangue dall’eccesso di grassi
  • È antinfiammatorio: il mix di antiossidanti di miele e uva combatte virus e infezioni

Come si sceglie il miele più adatto?

  • Miele di castagno per disinfettare le vie urinarie
  • Miele di girasole per eliminare il colesterolo dal sangue
  • Miele d’arancio per prevenire insonnia e stress da rientro
  • Miele di millefiori per tonificare fegato e stomaco.

Ecco come si prepara. Procurati del succo di uva nera, preferibilmente d’origine biologica certificata, o centrifuga in casa l’uva (con la buccia e senza i semi) fino a ottenere un bicchiere di succo. Aggiungi al succo d’uva un cucchiaino di miele e mescola il composto finché il miele non si sarà sciolto. Bevi il drink a digiuno, 10 minuti prima di colazione e – per una cura depurativa d’urto – gustalo anche al posto della merenda, per almeno un mese.

 

E voi, conoscevate tutti gli effetti benefici dell’uva? Se volete darci qualche suggerimento venite a trovarci sulla nostra pagina Facebook!