I Benefici confermati solo da chi fa Attività Fisica

benefici_attività_fisica

Perché è così importante muoversi?

Tutti sappiamo che fare attività fisica fa bene alla salute. Ascoltiamo tutti i giorni servizi che ci ricordano di mangiare sano e fare movimento. Oggi, però, lo stile di vita si è trasformato, sono arrivate le comodità del mondo moderno che riducono al minimo lo sforzo fisico e si rischia di passare molto tempo seduti davanti a un pc.

Oggi ricordiamo perché è così importante fare attività fisica e perché non dobbiamo lasciarci prendere dal killer chiamato “vita sedentaria”.

 

Fare sport vuol dire guadagnare in salute

Lo sport aiuta sicuramente a bruciare calorie e a combattere il sovrappeso. Ma anche chi fa movimento per puro divertimento ha sicuramente un beneficio in termini di controllo del peso.

In linea generale, chi pratica attività sportiva potenzia le proprie difese immunitarie. Non è infrequente sentire di persone che da quando fanno sport non prendono più un raffreddore o un’influenza. Le stesse non hanno paura di sfidare la pioggia o la neve ed è abbastanza comune vederli allenarsi in pieno inverno.

Lo sport non cura il cancro, ma per certo agisce su alcune delle sue principali cause: abbassa i livelli di insulina nel sangue, attiva il colon e riduce il livello degli ormoni che sono fattori di rischio tumorale.

Tra le azioni indirette più importanti che svolge l’attività fisica è da ricordare sicuramente anche la protezione cardiovascolare e il miglioramento di alcune patologie come cefalee, disturbi gastrici e stitichezza.

Inoltre, lo sport previene il declino muscolare e quello osseo, e previene così tutte quelle situazioni più o meno invalidanti che caratterizzano l’avanzare degli anni.

 

Lo sport e la mente

Lo sport apporta innumerevoli benefici anche a livello psichico. Infatti, chi fa sport spesso aumenta la fiducia in sé stesso e, spesso, riesce ad affrontare meglio le difficoltà della vita e ad acquisire maggiori capacità di risolvere i problemi. Questo atteggiamento è fondamentale per gestire correttamente il passare degli anni: non ci si arrende al declino, ma lo si contrasta, con forza, determinazione e ottimismo.

Vediamo nello specifico cosa scatta nella nostra mente quando facciamo movimento:

  • Migliora l’umore: quando praticate esercizio fisico il cervello rilascia le endorfine, un ormone che agisce in modo simile all’antidepressivo, e fa sentire più sereni e rilassati. Un pessimo umore non è più l’ostacolo per fare esercizio, ma il motivo per iniziare!
  • Aumenta l’energia: fare attività fisica aiuta l’organismo a trasportare ossigeno e nutrienti ai tessuti: quando il cuore e i polmoni lavorano meglio, avrete anche più energia per svolgere i lavori giornalieri.
  • Stress e ansia si riducono: l’esercizio aiuta molto le persone con disturbi d’ansia, perché riduce le alterazioni del corpo associate alla paura come il battito cardiaco accelerato e la respirazione più rapida.
  • Aumenta la lucidità mentale: Fare esercizio fisico aiuta a liberare la mente dagli schemi ripetitivi di pensieri giornalieri.
  • Accresce l’autostima: Praticare regolarmente attività fisica regala una sensazione di benessere mentale e col proprio aspetto. Questo significa aumentare la propria fiducia in se stessi e l’autostima.
  • Può essere un modo per socializzare: Iniziare uno sport può essere un’occasione per incontrare nuove persone e fare nuove amicizie.

 

Quanto muoversi?

Praticare regolarmente attività fisica fa bene a ogni età. Fare sport, ginnastica, ma anche solamente svolgere attività quotidiane come giocare, camminare, andare in bici, aiuta a sentirsi meglio.

Ma quanto sport occorre praticare per sentirsi in forma?

Per rispondere a questa domanda prendiamo quanto è stato definito nel 2010 dall’Organizzazione mondiale della salute, la quale ha precisato i livelli raccomandati di attività fisica per tre gruppi di età:

  • Bambini e ragazzi (5-17 anni): almeno 60 minuti al giorno di attività moderata-vigorosa, includendo almeno 3 volte a settimana esercizi per la forza che possono consistere in giochi di movimento o attività prettamente sportive.
  • Adulti (18-64 anni): almeno 150 minuti alla settimana di attività moderata o 75 di attività vigorosa (o combinazioni equivalenti tra le due), in sessioni di almeno 10 minuti per volta, con rafforzamento dei maggiori gruppo muscolari da svolgere almeno 2 volte a settimana.
  • Anziani (dai 65 anni in poi): le indicazioni sono le stesse degli adulti, con l’avvertenza di svolgere anche attività orientate all’equilibrio per prevenire le cadute. Chi fosse impossibilitato a seguire in pieno le raccomandazioni, dovrebbe fare attività fisica almeno 3 volte a settimana e adottare uno stile di vita attivo adeguato alle proprie condizioni.

 

Dunque, abbiamo visto come i benefici dello sport sono moltissimi per qualunque età, e chi pratica un’attività fisica regolare e con costanza vive di più perché protegge meglio la propria salute.

E voi, cosa aspettate ad alzarvi dal divano?