Esercizi per Assottigliare il Punto Vita

punto-fisica-dimagrire-tonificare-esercizi

È arrivata la primavera. Tutto fiorisce. Anche le nostre preoccupazioni.

Perché ci accorgiamo che durante l’inverno, tra cene in famiglia e serate passate davanti alla TV, non ci siamo occupati abbastanza della nostra forma fisica. Certo, i maglioni e i piumini hanno aiutato parecchio a nascondere i nostri chili in eccesso, ma ora che è arrivata la bella stagione è tempo di fare il cambio dell’armadio.

Non ci sono più scuse. Dobbiamo prendere in mano la situazione.

Per prima cosa, iniziamo col seguire un’alimentazione più sana e corretta. Eliminate i cibi fritti e troppo grassi, privilegiate le proteine vegetali a quelle animali e consumate tanta frutta e verdura.

Inoltre dedichiamoci allo svolgimento di attività fisica, in modo regolare e costante, almeno 2/3 volte a settimana. L’ideale sarebbe un esercizio aerobico, come la corsa o la camminata a passo svelto, unita a degli esercizi mirati a rimodellare specifiche aree del corpo.

Oggi vi vogliamo parlare di quelli per assottigliare il punto vita.

 

Mettiamoci al lavoro

Il punto vita segnato è un sogno che tutte le donne hanno, perché il vitino da vespa ricorre nelle nostre menti come una delle caratteristiche principe della femminilità.

Come snellire il nostro punto vita e liberarlo dalle adiposità localizzate accumulate durante l’inverno?

Attraverso alcuni semplici esercizi mirati che, se eseguiti con regolarità e corredati a un’attività aerobica che bruci i grassi, vi porteranno a ottenere i risultati sperati.

Eccone alcuni.

1)     Posizionatevi supini, con le gambe piegate e la pianta dei piedi ben salda a terra.

 

  • Tenendo le mani intrecciate dietro la nuca, alzate lentamente la testa e le spalle inspirando e poi riabbassatele espirando. Effettuate 3 serie da 10 ripetizioni

 

  • Tenendo la mano destra dietro la nuca, alzate lentamente testa e spalle direzionandole verso sinistra, portando il gomito destro fin quasi a toccare il ginocchio opposto. Replicate poi dall’altra parte. Ripetete per 3 serie da 10.

 

  • Tenendo le braccia distese lungo i fianchi, alzate collo e schiena fino a portare il petto a toccare quasi le ginocchia. Potete farvi aiutare da un compagno a mantenere i piedi ben appoggiati a terra. Effettuate 3 serie da 10 ripetizioni.

 

2)     Posizionatevi supini, con le braccia aperte a croce, le gambe rialzate e le ginocchia flesse. Effettuate una lenta rotazione del busto, portando le gambe prima da un lato e poi dall’altro. Inspirate quando riportate le gambe al centro e espirate quando le ruotate verso il fianco. Ripetete per 2 serie da 10 ripetizioni per lato.

 

3)     Partite dalla posizione prona. Appoggiate l’avambraccio destro a terra, puntate i piedi e sollevate il corpo, tenendolo in sospensione per almeno 10 secondi. Ripetete 5 volte e poi replicate dal lato opposto.

 

4)     Posizionatevi supini, con la schiena ben poggiata a terra e le mani sulla pancia. Inspirate e fate passare tanta aria attraverso il petto, fino a gonfiare la pancia come un palloncino. Poi buttate fuori l’aria. Ripetete una quindicina di volte.

 

La costanza è fondamentale

Se eseguirete questi esercizi tre volte a settimana, magari dopo una bella camminata di almeno mezz’ora a passo svelto (e se farete attenzione all’alimentazione!), i risultati sono garantiti.

Ricordatevi, effetti evidenti si raggiungono dopo un paio di mesi di allenamento. Quindi non demoralizzatevi se non vedete cambiamenti immediati. La costanza, nell’attività fisica come in tutte le cose, è fondamentale per la riuscita.

Non dimenticate di farci sapere com’è andata!