Esercizi per Snellire i Fianchi

snellire_fianchi

Dimagrire proprio sui fianchi è un sogno di tantissime donne che sono quotidianamente alle prese con tutti i trucchi per nasconderli e valorizzare gli altri punti di forza.

Eppure, non bisogna arrendersi. Se è vero che perdere qualche centimetro proprio sui fianchi è una vera impresa, è anche vero, però, che non è impossibile realizzarla.

 

Perché le donne ingrassano sui fianchi?

Quello di togliere i fianchi è un problema che riguarda un gran numero di persone, in particolare una percentuale molto più alta di donne, che hanno qualche chilo di troppo.

Esiste infatti tra uomini e donne una sostanziale differenza anche nel modo di ingrassare. Degli studi condotti da ricercatori americani hanno suddiviso il genere umano in due tipologie di base: il cosiddetto fisico a mela, che tendono a concentrare il grasso soprattutto nella zona addominale e i soggetti con fisico a pera, che ingrassano per lo più su cosce e fianchi. Secondo questi studi la forma del corpo sarebbe scritta nel DNA di ogni individuo e, inoltre, i soggetti a mela sarebbero quelli più a rischio di malattie metaboliche e cardiovascolari. In linea di massima si può dire che la forma a mela è più diffusa tra i soggetti maschili. È tipico degli uomini, soprattutto superata una certa età, che comincino ad allargare notevolmente il giro vita mantenendo gambe e fianchi snelli.

Al contrario le donne ingrassano in maniera più uniforme, o tendono a concentrare gli accumuli di grasso nella parte inferiore del corpo. Per molte di queste, i fianchi sono un problema.

 

La dieta alimentare per ridurre i fianchi

A volte dimagrire sui fianchi può essere qualcosa di molto difficile da realizzare, specialmente quando non si tratta di accumulo di grasso, ma di vera e propria cellulite. Ecco perché, insieme a un adeguato esercizio fisico, non si deve trascurare la dieta. Prima di ogni altra cosa è importante non sottovalutare la ritenzione idrica: da questo punto di vista bere tanta acqua al giorno è fondamentale. Allo stesso tempo dobbiamo evitare gli eccessi di sale, quindi limitare anche il consumo di alimenti stagionati.

I cibi grassi in generale andrebbero evitati. Per questo bisogna fare attenzione anche al metodo di cottura. Da privilegiare sono quelli al vapore o alla griglia. Inoltre si devono mangiare alimenti ricchi di fibre e di sali minerali. Tra i cibi da mangiare, possiamo ricordare le prugne, le pesche, le albicocche, i carciofi, le carote, i piselli e le lenticchie. Anche il succo di mirtilli, in tema di dieta, aiuta a dimagrire. Da evitare o da ridurre notevolmente il caffè e gli alcolici.

Con un tanto impegno, un buon programma alimentare e di allenamento sportivo, si possono ottenere benefici per tutto il corpo oltre che migliorare la zona interessata.

 

Allenamento per snellire i fianchi

Se vogliamo dimagrire sui fianchi, bisognerà esercitare gli addominali, i glutei e i muscoli lombari, in fondo alla schiena.

Ecco allora un efficace programma di esercizi che, insieme a un miglioramento delle nostre abitudini alimentari, ci consenta di tonificare e rassodare per raggiungere questo obiettivo.

  • Fate questi esercizi 3 volte alla settimana
  • Per iniziare fate 10-15 minuti di esercizi, poi aumentate fino a 30
  • Ripetete gli esercizi 3 volte

Torsioni e flessioni del tronco sono utili a preparare i muscoli agli esercizi di tonificazione. Per il rilassamento e stretching finale, allungate i muscoli delle gambe, tronco e schiena.

Cominciamo!

  1. Mettetevi in piedi di fianco al muro o a una sedia. Appoggiate la mano destra al muro, con il braccio morbido: ponete la mano sinistra sul fianco sinistro e sollevate la gamba sinistra. Eseguite il movimento lentamente per sforzare maggiormente i muscoli: potete anche utilizzare una banda elastica da agganciare alla caviglia destra a quella sinistra. Fate 10-15 ripetizioni per gamba.

Questo esercizio tonifica glutei, fianchi e addominali laterali.

  1. In piedi, con le gambe leggermente divaricate, mettete le mani sui fianchi e scendete lateralmente a destra, tenendo il busto dritto. Non dovete piegarvi in avanti né ruotare il busto. Il movimento deve essere lento, per esercitare correttamente i muscoli. Ripetete anche a sinistra. Fate 15 ripetizioni per lato, in 3 serie da 5.

Questo esercizio tonifica gli addominali obliqui e trasversali.

  1. Munitevi di due manubri, due pesi (vanno bene anche due bottiglie da mezzo litro piene) e di uno step o di un gradino. Iniziate col lato sinistro: posizionatevi lateralmente allo step, appoggiate sopra il piede sinistro e flettete leggermente entrambe le gambe. Il busto si inclina leggermente, collo e testa rimangono dritti. Salite sullo step con la gamba sinistra, distendete la gamba e rimanete in appoggio sulla gamba distesa: distendete ora quella destra e sollevate il busto in posizione eretta. Le braccia seguono i movimenti delle gambe. Tornate in appoggio con entrambi i piedi, flettete gambe e busto e ripetete il movimento. 15 ripetizioni per gamba.

Questo esercizio coinvolge i muscoli glutei, i muscoli anteriori della coscia, i muscoli tensori della fascia lata e i piramidali.

 

In conclusione, il miglior consiglio è ricordarsi di tenere sempre a mente che l’importante è non fare mai mancare costanza e dedizione. Solo in questo modo sarà possibile raggiungere con maggiore velocità i propri traguardi.

 

Per qualsiasi dubbio non esitate a contattarci, i nostri esperti nutrizionisti sono sempre a vostra disposizione.