Disintossicarsi con le cime di rapa

dieta-cime-di-rapa-benessere

Oggi vogliamo presentarvi le cime di rapa: ortaggi salutari, che possono essere integrati nel nostro programma alimentare.

Originario della nostra penisola, principalmente del Sud d’Italia, questo alimento è reperibile con facilità in ogni supermercato e garantisce effetti benefici che si ripercuotono sull’equilibrio psico-fisico dell’intero organismo.

Per questo, ve ne illustreremo nel dettaglio le proprietà e vi daremo qualche utile consiglio su come selezionarlo e cucinarlo.

 

Le cime di rapa: caratteristiche e proprietà

Questi ortaggi sono davvero salutari. Infatti, sono validi alleati di pelle, cuore, circolazione e intestino. Ciò è dovuto alla loro composizione bilanciata, ricca di vitamine e minerali.

Le cime di rapa, infatti, apportano pochissime calorie (circa 20 chilocalorie ogni 100 grammi) e contengono una dose elevata di proteine. Carboidrati e grassi sono, invece, limitati.

Tra i principali minerali presenti troviamo calcio, fosforo e ferro. Le vitamine più rilevanti, invece, sono la C, la B2 e la A. Inoltre, dobbiamo sapere che le cime di rapa contengono acido folico: una sostanza molto utile soprattutto per le donne in gravidanza, in quanto aiuta a prevenire la patologia della spina bifida nel feto.

Come è evidente, quindi, questi ortaggi presentano una composizione preziosa per il nostro organismo, da cui dipendono le sue numerose proprietà benefiche.

Ecco le più importanti:

  1. Disintossicanti;
  2. Depurative;
  3. Antiossidanti;
  4. Preventive, in quanto stimolano le difese naturali del corpo che così è in grado di disintossicarsi ed eliminare con maggiore facilità le sostanze nocive in esso presenti.

 

Cime di rapa e intolleranze alimentari

Prima di passare ai consigli, vogliamo condividere con voi una curiosità interessante legata a questi ortaggi.

Lo sapevate che le cime di rapa sono l’alimento perfetto per chi soffre di intolleranza a latticini e derivati?

Una proprietà strettamente legata alla loro capacità di sostenere l’organismo nel suo naturale processo di depurazione.   Un supporto che permette al nostro corpo di favorire la rimineralizzazione dei tessuti e prevenire, quindi, patologie gravi come il cancro.

 

Cime di rapa: consigli per gli acquisti

Inserire le cime di rapa nel nostro piano alimentare è molto importante. Fondamentale, però, è sceglierle con attenzione per essere certi di portare in tavola un alimento sano e dalle proprietà nutritive intatte.

Ecco, quindi, come procedere nella scelta di questo ortaggio.

Acquista le cime di rapa solo se:

  • Presentano steli tonici e sottili;
  • Non hanno fiori.

NON comprare le cima di rapa quando:

  • Sono mollicce;
  • Presentano foglie appassite.

 

Come cucinare le cime di rapa

Questi ortaggi possono essere cucinati in molti modi diversi.

Perfette crude, insieme ad un trito molto fine condito con olio extra vergine di oliva biologico, limone e semi di lino, le cime di rapa sono deliziose anche sbollentate.

L’importante è assicurarsi di cuocerle per pochissimi minuti – giusto il tempo di ammorbidirle – così da non disperdere il ferro contenuto al loro interno.

Quale ricetta scegliere?

Per un primo delicato e salutare potete aggiungerle alle orecchiette o renderle protagoniste di un risotto. Da non sottovalutare anche come ingrediente per un’insalata di farro gustosa ed equilibrata.

Come seconda portata, invece, le cime di rapa si prestano a essere abbinate a pesce e carni bianche.

Unite ad altri ortaggi, infine, sono perfette come contorno.