Come seguire Metodo 3Emme quando siete fuori casa

3M fuori casa 24.10

Come sapete, Metodo 3Emme combina un piano alimentare a uno stile di vita che promuove l’attività fisica e il rispetto della salute. Affinché il percorso venga seguito con successo, è necessario attenersi scrupolosamente alle indicazioni degli erboristi o del medico che vi segue.

E siccome molti di voi ci chiedono come fare quando si è costretti a mangiare fuori casa, abbiamo deciso di darvi qualche suggerimento. Sì, perché per noi il vostro successo è importante. E vogliamo offrirvi tutti gli strumenti per riuscire a raggiungere i vostri obiettivi di benessere.

 

Consigli per la vostra dieta

Ecco alcuni suggerimenti per riuscire a seguire 3Emme anche quando siete fuori casa. Abbiamo pensato alle casistiche più comuni. Ma se restano delle perplessità o situazioni particolari vi invitiamo a porci le domande qui nei commenti o sulla nostra pagina Facebook.

 

  1. Ricordatevi di portare sempre con voi uno snack leggero, come frutta o verdura. Non è così complicato. Per esempio potete lavare una mela e tagliarla a fettine, poi riporla in un piccolo contenitore ermetico. Vedrete che non avrete problemi di conservazione. Anzi, sapere di portare con voi un alimento d’emergenza vi farà acquisire fiducia e seguire il percorso sarà più semplice e piacevole.
  2. Se dovete pranzare in ufficio avete diverse possibilità a disposizione. Per esempio potete prepararvi in anticipo un’insalata o un piatto di pasta integrale al pomodoro; oppure procurarvi l’elenco dei take-away che propongono pietanze dietetiche o vegetariane. Ma ricordatevi sempre di informarvi circa i condimenti utilizzati e, nel dubbio, optate per insalate (scondite, così da poterle insaporire a vostro piacimento) o frutta.
  3. Se vi trovate al bar o al ristorante, invece, potete consultare con attenzione il menu. Quasi sempre troverete un piatto che potete consumare, magari facendo delle richieste specifiche per cottura e condimenti. Se così non fosse, non abbiate timore: ordinate quello che preferite, dettando condizioni precise. Per esempio potete chiedere un’orata al forno senza olio e sale, ma solo con una spolverata di prezzemolo. Magari il cameriere vi guarderà un po’ storto, ma alla fine capirà e asseconderà le vostre richieste.
  4. Vi trovate in autogrill e siete indecisi su cosa mangiare? State alla larga da panini e piatti pronti. Recatevi al reparto gastronomia e acquistate della frutta fresca, da accompagnare con una fetta di pane integrale. Insomma, non fermatevi al bancone del bar e osservate con attenzione tra gli scaffali: troverete certamente qualcosa di adatto alle vostre esigenze.
  5. Siete ospiti a una cerimonia o un evento e non avete la possibilità di conoscere in anticipo il menu? Allora, se siete in confidenza con gli organizzatori, potete far presenti le vostre necessità e chiedere di farvi trovare dei piatti leggeri che siete certi di poter consumare. In alternativa, portate qualcosa con voi. Anche solo frutta o verdura e cercate di anticipare il pasto.

 

Siamo curiosi di conoscere la vostra esperienza: voi come vi comportate quando dovete mangiare fuori casa per evitare di sgarrare?