Esercizi per rassodare i glutei

gluteiRassodare i glutei non è semplice. Per farlo è necessario eseguire alcuni semplici esercizi che aiutano a stimolare i muscoli, rendendoli più tonici.

Tuttavia, se volete vedere davvero i risultati dovrete cercare di mantenere una certa costanza negli esercizi e seguire un programma di allenamento, anche domestico.

 

 

 

Vediamo 3 semplici esercizi per rassodare i glutei che potete fare tranquillamente anche a casa:

  1. SQUAT – Stando in piedi, con le gambe divaricate tanto quanto la larghezza delle vostre spalle, piegatevi e risalite contraendo tutti i muscoli. Ripetete l’esercizio per 3 serie di 10 piegamenti ciascuno. Tra una serie e l’altra aspettate circa 1 minuto per dare il tempo di riprendersi ai muscoli.
  2. AFFONDI – Posizionatevi ancora una volta in piedi e portate avanti la gamba sinistra. A questo punto piegatevi quasi fino a toccare il pavimento con il ginocchio destro e risalite. Ripetete il movimento per 15 volte e poi aspettate qualche secondo prima di effettuare altre due serie.
  3. SOLLEVAMENTO DEL BACINO – Stendetevi con la schiena appoggiata al pavimento, posizionando le braccia lungo i fianchi e i palmi appoggiati a terra. Sollevate il bacino e contraete i muscoli. Ancora una volta farete 3 serie di 10 ripetizioni ciascuna.

Cos’è il Peso Forma e come calcolarlo?

peso formaPossiamo definire il peso forma come il peso ideale di un individuo, quello che ne indica un buono stato di salute. Calcolarlo non è difficile. Per aiutarci possiamo utilizzare apposite formule matematiche che mettono in relazione tra loro vari fattori, come ad esempio l’età, l’altezza e lo stile di vita.

 

Perché è importante raggiungere e mantenere il peso forma

Raggiungere e mantenere stabile nel tempo il peso forma significa prevenire molte patologie cardiocircolatorie, tumorali e diabetiche. Farlo, quindi, rappresenta una scelta di vita importante che rispetta il nostro organismo e il suo stato di salute.

Il peso forma incide anche a livello psicologico, perché ci aiuta a mantenere un equilibrio e a evitare scompensi che possono causare un abbassamento dell’autostima e, quindi, anche della qualità della nostra vita.

 

Il peso forma, un valore flessibile

Quando si parla di peso forma bisogna fare molta attenzione a non indicarlo come indice rigido al quale attenersi. Questo valore, infatti, può variare in funzione del nostro stile di vita e del tipo morfologico in cui rientriamo. Come ben sappiamo uno sportivo avrà una massa muscolare e, quindi, un peso maggiore rispetto ad un individuo sedentario. Ciononostante il suo peso, superiore alla media, non sarà da intendersi come fuori forma.

Lo stesso vale quando ci troviamo in presenza di un individuo longilineo (con un’ossatura leggera e sottile) e uno brevilineo (con ossatura grossa e pesante). Anche in questo caso i due soggetti presenteranno un peso forma differente.

Nel nostro sito abbiamo messo a vostra disposizione un misuratore di massa corporea che può essere utilizzato per farci una prima idea sul nostro peso.

Le Fibre, cosa sono e come assumerle

fibreLe fibre sono sostanze presenti in larga misura nelle verdure, nei legumi e nei cereali integrali. Non apportano calorie e svolgono un ruolo molto importante nei processi digestivi. Solitamente è possibile suddividerle in 2 categorie principali:

1. SOLUBILI – in cui rientrano tutte quelle fibre che stimolano una riduzione dell’assorbimento di grasso da parte dell’intestino e prevengono l’arteriosclerosi;

2. INSOLUBILI – ovvero tutte quelle fibre che riducono il tempo necessario per il transito intestinale.

Visti gli enormi benefici che possiamo ottenere dal consumo delle fibre, sarebbe opportuno assumerle con regolarità. Questo è possibile aumentando le quantità di verdure presenti nella nostra dieta, preferendo alimenti – come i cereali integrali – che ne contengono quantità importanti.

 

Le proprietà delle fibre

Oltre a svolgere un ruolo fondamentale nei processi digestivi, le fibre aiutano il nostro organismo a restare in salute. Infatti, le loro proprietà principali sono:

  • Contenimento degli effetti tossici delle sostanze chimiche che assumiamo con gli alimenti;
  • Protezione del colon;
  • Diminuzione della glicemia e della secrezione insulinica;
  • Diminuzione dell’appetito.

È evidente, quindi, che le fibre sono fondamentali sia per le loro funzioni protettive, che per quelle indirette che svolgono contro il sovrappeso e l’obesità.

Provate la nostra pasta all’avena e riscoprite il gusto di alimentarvi in modo sano!

Il Legame tra Cibo e Psiche secondo Metodo 3Emme

cibo psicheNoi di Metodo 3Emme siamo convinti della profonda relazione che unisce tra loro l’alimentazione e la psiche umana. Spesso, infatti, il cibo si trasforma in un mezzo sul quale riversare le nostre ansie e paure, i nostri malumori, i disequilibri interiori.

Quando questo accade, è come se noi attribuissimo al cibo un compito specifico. Quello di colmare i nostri vuoti, caricandolo di simbolismi. Ne sono esempi alcuni stereotipi che legherebbero i sapori dolci alla necessità di colmare vuoti affettivi.

Per questo, rinunciare a quegli alimenti che per noi sono fonte di sostegno e gratificazione è piuttosto difficile. Infatti, al cibo e alla sua assunzione sono spesso legati meccanismi emotivi che mirano a offrirci una sorta di compensazione delle frustrazioni che viviamo.

Quello che possiamo fare per superare i blocchi che ci tengono legati ai cibi spazzatura, alimenti pericolosissimi per il nostro organismo, è di concentrarci sulla qualità di ciò che ingeriamo. Riscoprire il piacere di mangiare sano, prendendosi cura del proprio benessere.

Per aiutarvi lungo tutto il percorso abbiamo creato la linea SOS Emotional, che offre un supporto emotivo a chi segue Metodo 3Emme.

Consigli per Ridurre il Rischio di Smagliature dovute al Dimagrimento

smagliatureLe smagliature sono segni che restano visibili sulla pelle quando si verifica un’alterazione della normale elasticità cutanea. Si tratta di vere e proprie cicatrici, causate da un’eccessiva tensione della pelle (come in gravidanza o in occasione di dimagrimenti).

Inizialmente queste appaiono sotto forma di striature rossastre, per poi schiarirsi e assumere la tipica forma irregolare. Spesso, inoltre, è possibile che si abbassino rispetto alla normale superficie cutanea causando un effetto spiacevole non solo a livello visivo, ma anche tattile. Le aree del corpo maggiormente colpite dalle smagliature sono le cosce, la pancia e il seno.

 

Rimedi

In commercio esistono numerosi rimedi da impiegare per cercare di attenuare le smagliature. Oltre alle creme, troviamo appositi trattamenti cosmetici o dermatologici, più o meno invasivi. Nonostante esista questa possibilità, però, è sempre meglio cercare di prevenire la formazione di nuovi segni sulla pelle, soprattutto quando si segue una dieta dimagrante.

 

Prevenzione

Il metodo migliore per prevenire le smagliature è quello di adottare uno stile di vita sano ed equilibrato. Questo si traduce nella necessità di integrare il proprio piano alimentare con cibi salutari che siano in grado di nutrire il nostro corpo. Inoltre, è molto importante svolgere un’attività fisica moderata, ma costante. Queste due buone norme di condotta sono quelle che ci consentono di mantenere il peso forma e di prevenire l’eventuale comparsa di smagliature che, comunque, possono essere attenuate grazie all’assunzione o all’applicazione localizzata di vitamina E.

Per ottenere consigli personalizzati potete contattare i nostri esperti, che saranno felici di aiutarvi.

I Minerali, cosa sono e perché servono al nostro corpo

mineraliI minerali equivalgono al 4% del peso corporeo. Svolgono numerose funzioni, come:

  • Formano le strutture di cellule e tessuti;
  • Svolgono un’importante funzione negli sugli scambi cellulari di tipo osmotico;
  • Aiutano a regolarizzare l’eccitabilità (nervosa e muscolare);
  • Regolano il volume del sangue e il metabolismo dell’acqua;
  • Aiutano nella formazione delle molecole enzimatiche, dell’emoglobina, della mioglobina e dei citocromi.

Tipologie di minerali

I minerali sono suddivisi in 2 grandi categorie:

  1. MACROELEMENTI, ovvero quei minerali di cui il nostro corpo ha bisogno in maggiore quantità (come nel caso di sodio, potassio, fosforo, calcio, cloro, zolfo e magnesio);
  2. MICROELEMENTI, cioè quei minerali di cui necessitiamo in quantità infinitesimali (come ad esempio ferro, iodio, rame, zinco, fluoro, e così via).

Questi ultimi svolgono la funzione di catalizzatori: favoriscono le reazioni fisico-chimiche che stanno alla base delle funzioni metaboliche.

I minerali sono fondamentali per il nostro organismo, per questo è importante assumerli regolarmente. Questo è possibile sia attraverso gli alimenti che consumiamo, sia mediante appositi integratori che riescano a bilanciare e prevenire eccessi e carenze.

I Lipidi, cosa sono e a cosa servono

lipidi grassiI grassi, detti anche lipidi, sono sostanze necessarie al nostro organismo. È importante sapere, però, che non tutte le tipologie fanno bene al corpo umano. Infatti, alcune di esse possono nuocere gravemente alla nostra salute.

Per questo abbiamo deciso di offrirvi una panoramica sulle principali tipologie di lipidi esistenti, che si formano in base al modo in cui le molecole si fondono al loro interno.

La distinzione principale da operare è quella tra grassi saturi e insaturi.

I grassi saturi

Si tratta di acidi grassi naturali presenti nei latticini, nel tuorlo d’uovo e nelle carni rosse, ad esempio. Queste sostanze vanno sì assunte, ma con moderazione. Bisogna stare attenti a non sovraccaricare il nostro organismo, offrendogli il giusto bilanciamento dei nutrimenti di cui necessita.

I grassi insaturi

Questi si suddividono a loro volta tra monoinsaturi, polinsaturi e idrogenati. I primi si trovano nelle olive, nelle mandorle, nelle noci e nell’olio di oliva. I secondi, invece, si distinguono in Omega 6 (presenti in frutta secca e oli vegetali) e Omega 3 (rinvenibili nel pesce e in alcun i semi oleosi).

Bisogna prestare particolare attenzione ai grassi idrogenati che sono molto dannosi per il nostro organismo. Questi, infatti, provocano un innalzamento del colesterolo cattivo, abbassando quello buono. Inoltre, possono indurre arteriosclerosi e interferire con le difese immunitarie dell’organismo.

Il nostro consiglio è quello di rivolgervi ai nostri esperti, magari contattando proprio l’ideatore del Metodo 3Emme: il Dottor Mariani. In alternativa potete chiedere al vostro Erborista di fiducia.

 

I Carboidrati, cosa sono e a cosa servono

carboidratiI carboidrati sono molecole formate da carbonio, idrogeno e ossigeno. Una volta immesse nell’organismo vengono trasformati in glucosio, la fonte di energia più importante per il nostro corpo che viene assimilata molto velocemente.

Esistono 2 grandi categorie di carboidrati:

  • Semplici, tra cui rientrano i monosaccaridi, il glucosio, il fruttosio e il galattosio;
  • Complessi, tra i quali troviamo saccarosio, lattosio, maltosio e polisaccaridi.

Il nostro consiglio è quello di consumare i carboidrati con moderazione e, soprattutto, in funzione delle necessità di ognuno di noi. In particolare, il Metodo 3Emme prevede il reinserimento di queste sostanze a partire dalla terza fase (Remix), consigliando l’assunzione di frumento, Kamut, orzo e farro.

Per spezzare la monotonia di una dieta rigida è consigliabile preparare pietanze colorate e appetitose. Una buona insalata fredda di farro e verdure di stagione è un piatto perfetto per nutrire il corpo, rispettando le sue esigenze.

Ad ogni modo, potete visionare la piramide alimentare realizzata appositamente dagli esperti di Metodo 3Emme e chiedere consiglio al vostro Erborista di fiducia che saprà fornirvi tutte le risposte di cui avete bisogno.

Le Proteine sono Essenziali per i Nostri Tessuti e sono di Origine Animale o Vegetale

Le Proteine, Cosa Sono e a Cosa Servono

proteine saneLe proteine sono le sostanze che formano la struttura delle nostre cellule. Possono avere origine animale o vegetale e costituiscono una parte essenziale di muscoli, sangue, pelle, cellule, anticorpi, ormoni ed enzimi. Insomma, sono presenti all’interno di ogni tessuto e componente del nostro organismo.

Gli elementi di base che compongono le proteine sono gli aminoacidi. Alcuni vengono sintetizzati dall’organismo  mentre altri vanno introdotti esclusivamente attraverso i cibi. Come abbiamo detto, le proteine possono essere suddivise in 2 grandi gruppi:

  1. Proteine animali, che sono rinvenibili nelle uova, nel pesce, nella carne, nel latte e nei suoi derivati;
  2. Proteine vegetali, che si trovano nei legumi, nelle alghe, nei cereali e in alcuni frutti oleosi.

Questi nutrienti sono fondamentali per il nostro corpo, ma bisogna saperle assumere correttamente per evitare di sovraccaricarlo.

Per questo, dopo la fase iniziale Reset, il Metodo 3Emme ne prevede una seconda (detta Restart) durante la quale vengono reinserite le proteine vegetali e animali. Il tutto mediante un’attenta analisi delle categorie di alimenti più idonei per offrire benefici al nostro corpo.

Regime Alimentare e Attività Fisica: i consigli di Metodo 3Emme

dieta e attività fisicaPer perdere peso in modo duraturo non è sufficiente fare attenzione all’assunzione di cibi grassi. Bisogna anche fare attività fisica. Infatti, è solo attraverso l’interazione di queste due variabili che è possibile conseguire un dimagrimento mirato, efficace e duraturo.

Questo è vero soprattutto perché l’attività fisica permette di dimagrire andando a stimolare la massa magra. Questo permette di bruciare i depositi di grasso e di tonificare muscoli e tessuti.

Tuttavia, non è necessario sottoporsi a sessioni di allenamento intense, soprattutto se non si è abituati. Come consigliamo anche noi di Metodo 3Emme, è importante procedere per gradi, magari iniziando con brevi camminate sostenute. Oppure adottando uno stile di vita dinamico (preferendo le scale all’ascensore o la bicicletta all’automobile, per esempio).

Infatti, chi segue il nostro metodo non è costretto a svolgere attività fisiche particolari. Anzi, sarà sufficiente concedersi almeno un’ora di moto al giorno. Anche attraverso attività semplici e di routine (recarsi a fare compere a piedi, fare gite in bicicletta, una piccola camminata).

Se vuoi ricevere consigli e suggerimenti utili per migliorare il tuo stile di vita attraverso la giusta combinazione tra alimentazione e attività fisica puoi contattare i nostri esperti. Saremo felici di conoscerti e di esserti d’aiuto!