Cacao, un antidepressivo naturale

Cacao, un antidepressivo naturale o come combattere la depressione con l’uovo di Pasqua

Il Prozac sarà anche l’antidepressivo più venduto al mondo, ma il più potente è il comunissimo cacao

Anni ’50. La tubercolosi faceva paura e ancora un farmaco specifico non esisteva. Chi era contagiato veniva trasferito in quarantena in strutture chiamate ”sanatori” per essere curato e per evitare che diffondesse il Mycobacterium tubercolosis. 

La cosa che lasciava perplessi i medici di quegli anni era il fatto che i pazienti fossero felici e sorridenti. In effetti c’era poco da ridere lontani da casa e dai familiari, affetti da una malattia che negli anni 50 poteva essere letale. 

Vennero fatte indagini approfondite sul medicinale anti-tubercolosi che stavano somministrando e scoprirono che funzionava benissimo da antidepressivo. Nacque il Prozac, l’antidepressivo più famoso e venduto al Mondo.

Scoperte casuali come queste succedono spesso in medicina, per una millenaria regola per cui la scienza procede a tentativi. Meno casuale è la natura, che come spesso facciamo notare, ha già tutto pronto quello che ci serve. Non a caso, il Prozac è l’antidepressivo più venduto al mondo, ma il più potente è il comunissimo cacao

Non è mai stato provato per infezioni di tubercolosi, ma la Theobroma cacao ha sempre colpito per le innumerevoli sostanze attive che contiene: sostanze che stimolano il sistema nervoso centrale e aumentano la concentrazione e lo stato di veglia; la teobromina, che è un vasodilatatore coronarico e renale con azione diuretica, molecole antiodssidanti ma soprattutto, concentrazioni di tetraidroisochinolina. Quest’ultima è una sostanza molto importante perché è responsabile dei meccanismi “antidepressivi” che il cioccolato esercita sull’uomo, insieme a salsolinolo e salsolina, alcaloidi dopamina-derivati che si formano naturalmente anche nel cervello dell’uomo.

Un farmaco a tutti gli effetti, oltre che ottimo alimento, infatti, contiene grassi insaturi simili a quelli dell’olio d’oliva, è ricco di polifenoli. In più contiene importanti quantità di minerali fondamentali come potassio, silicio, zinco, in quantità difficilmente presenti in altri alimenti

Il cioccolato fondente, almeno dal 75% a salire, è utilizzato moltissimo negli studi dei nutrizionisti per rafforzare l’umore dei pazienti che iniziano percorsi difficili, dove la inevitabile riduzione di carboidrati, Junk Food e di cibi di loro gradimento, spesso demoralizza e scoraggia il paziente.

Buone notizie per gli amanti dell’uovo di Pasqua, che non dovranno rinunciarvi, ma anzi ne potranno godere a pieno le potenzialità.