boldo pianta di luglio

Boldo la pianta per la digestione difficile

Il boldo è una pianta di origine sud americana dalle note proprietà a favore del fegato e delle digestioni ‘’difficili’’

Perché a volte la digestione risulta difficile? 

Questa alterazione della funzione digestiva è caratterizzata da sonnolenza, pesantezza, mal di testa. A volte possono insorgere anche dolori addominali, dolori a livello proprio dello stomaco, ma anche aerofagia, flatulenza, fino al reflusso gastro esofageo.

La causa può essere di tipo infiammatorio, ovvero se è già presente una condizione di reflusso o gastrite. Le abitudini che favoriscono questo problema sono: dieta ad alto contenuto di sale, consumare pasti velocemente, stendersi dopo mangiato come anche fare attività motoria dopo i pasti e soprattutto, il consumo di alcol o il fumo.

 

Perché il boldo per la digestione 

 

La pianta del Boldo ha una antica tradizione di utilizzo. Già nella tradizione popolare dei popoli delle Ande era nota come pianta dal positivo effetto sul fegato e dalle proprietà digestive e blandamente stimolanti.

Un vero alleato per il sistema digerente. Deve le sue proprietà ai principi attivi flavonoidi e alcaloidi che hanno effetto colagogo, ovvero stimolano il rilascio della bile e ne migliorano le caratteristiche. Questo permette di digerire meglio i nutrienti che assumiamo con la dieta rendendo, appunto, la digestione più facile e meno ‘’energicamente dispendiosa’’ per il nostro organismo.

 

Azione a 360° sull’apparato digerente

La bibliografia scientifica segnala diverse proprietà riguardanti il boldo come pianta o come estratto della stessa. Gli effetti più interessanti riguardano sempre l’apparato gastrointestinale con azione che va dalla inibizione di Helicobacter pylori (Pastene E, 2014), al sostegno della rigenerazione epatica (Figueiredo MB, 2016) fino alla inibizione di enzimi coinvolti nei processi della sindrome metabolica (Villiger A, 2015).

 

Il Ministero della Salute attribuisce alle foglie del Boldo una ‘’funzione digestiva’’, ‘’funzione epatica’’, ‘’drenaggio dei liquidi corporei’’ e ‘’regolarità del transito intestinale’’.

La grande tradizione e l’utilizzo di lunga data di questa pianta, ne fanno un rimedio conosciutissimo e per questo sicuro

 

L’importanza del boldo in un percorso alimentare:

 

Tra le proprietà riconosciute a questa pianta i benefici più importanti per i quali il Boldo è importante in un percorso dimagrante sono:

 

  • Protegge il fegato, permettendogli di adempiere alle sue fisiologiche funzioni di depurazione e detossificazione
  • Aiuta la digestione stimolando la risposta gastrica. Durante un percorso alimentare è importantissimo che il sistema digerente funzioni correttamente ed al massimo delle sue potenzialità. Il boldo può aiutare in caso di digestione lenta.
  • Leggermente stimolante per evitare occasionali episodi di stitichezza

 

 Pastene E, Parada V, Avello M, Ruiz A, García A. Catechin-based procyanidins from Peumus boldus Mol. aqueous extract inhibit Helicobacter pylori urease and adherence to adenocarcinoma gastric cells. Phytother Res. 2014;28(11):1637-1645. doi:10.1002/ptr.5176

Figueiredo MB, Santana VR, Nardelli MJ, et al. The effect of the aqueous extract Peumus boldus on the proliferation of hepatocytes and liver function in rats submitted to expanded hepatectomy. Acta Cir Bras. 2016;31(9):608-614. doi:10.1590/S0102-865020160090000006

Villiger A, Sala F, Suter A, Butterweck V. In vitro inhibitory potential of Cynara scolymus, Silybum marianum, Taraxacum officinale, and Peumus boldus on key enzymes relevant to metabolic syndrome. Phytomedicine. 2015;22(1):138-144. doi:10.1016/j.phymed.2014.11.015