Imparare ad ascoltare il corpo - Metodo 3EMME

Impara ad ascoltare il tuo corpo

Troppo spesso lasciamo decidere ai nostri ritmi frenetici la composizione e la quantità del cibo che assumiamo durante la giornata. Un caffè al volo al mattino, se non nulla addirittura, lunghi digiuni, per poi arrivare alla sera con una fame da lupi e mangiare tutto ciò che ci capita sotto mano. Ma cosa ne pensa il nostro corpo a riguardo?

In realtà, il nostro corpo segue delle “regole” ben precise, che si tramutano in un ritmo di secrezioni ormonali regolare, il quale segue il principio della cronobiologia, dal greco kronos (tempo) e biologia (studio della vita), ossia una branca della biologia che studia i fenomeni periodici (ciclici) negli organismi viventi e il loro adattamento ai relativi ritmi solare e lunare. Fantascienza? No, esatta, pragmatica, precisa realtà.

Leggi anche: Metodo 3 Emme Consiglia: Mai Saltare i Pasti!

Impariamo a mangiare seguendo i ritmi della natura ed il dimagrimento non sarà più una tortura per il corpo, ma un piacere!

Ad esempio, al mattino, dopo il digiuno notturno, il nostro corpo attraverso il suo orologio biologico comincia a produrre gli ormoni dell’attenzione e dello stress (cortisolo ACTH), il testosterone ha da poco raggiunto il suo picco (tra le 5 e le 6 del mattino) e aumenta la produzione di insulina dovuta al digiuno notturno, ormone anabolico per eccellenza che ha il compito di veicolare aminoacidi e glucosio soprattutto verso i tessuti muscolari ed i globuli rossi.

Un digiuno forzato costringe perciò il corpo a reclutare energia da altre fonti, per esempio dalle proteine, trasformando purtroppo in carburante i nostri muscoli, in poche parole facendoci diventare cannibali.

Inoltre, lo smontaggio delle proteine muscolari e la consecutiva trasformazione in grasso provocano un abbassamento del metabolismo, ritenzione idrica, riduzione dell’attività immunitaria, riduzione dell’attività degli ormoni anabolici (GH, testosterone, gonadotropine) ed anche deposito di grasso tra i visceri e intorno alla vita, condizione per la quale aumenta il rischio cardiovascolare.

Impariamo a mangiare seguendo i ritmi della natura ed il dimagrimento non sarà più una tortura per il corpo, ma un piacere!

Leggi anche: Metodo 3 Emme e la Prevenzione delle Patologie Metaboliche: i nostri esperti rispondono

3eMMMEr Dott.ssa Michela Alberta Toro, Biologo Nutrizionista