7 alimenti e piante per avere un sonno migliore

Per andare a dormire, inizio a tavola

Insonnia, sonnambulismo, apnee, bruxismo; e quindi stanchezza, astenia, ansia, irritabilità e alterazioni dell’umore. Sono i disturbi del sonno con conseguenti effetti, o per lo meno alcuni. La qualità del sonno sarà il fattore decisivo dei prossimi anni su cui già si proiettano scienza e medicina.

C’era da aspettarselo visto che un terzo della nostra vita la passiamo dormendo, in altri termini: se ora avessimo novant’anni almeno 30 li avremmo passati dormendo!

Avere un sonno profondo, sereno e riposante è fondamentale

La qualità con cui si passa tutto questo tempo incide sulla restante parte, perciò avere un sonno profondo, sereno e riposante è fondamentale.
Per andare a dormire conviene iniziare a tavola, preferendo almeno 8 alimenti che conciliano il sonno:

1- KIWI

Un kiwi 1 ora prima di coricarsi.

2- NOCI

Due-tre noci dopo cena.

3- CAMOMILLA

Una tazza di camomilla prima di coricarsi.

4- MIELE

Famoso antisettico soprattutto per le vie orofaringee, il miele aiuta i metabolismo e riduce lo stress che rappresenta la causa principale dei disturbi del sonno.
Il consiglio del nutrizionista: 1 cucchiaino di miele prima di coricarsi, soprattutto nei periodi di maggiore stress.

5- SEMI DI ZUCCA

Basta un contenuto di circa 200 grammi di semi di zucca un paio d’ore prima di andare a dormire.

6- SUCCO DI AMARENA

Il succo di amarena è molto utile per gli sportivi, favorisce il recupero dopo intensa attività fisica.

7- MANDORLE

Assicurarsi il consumo di magnesio lungo tutta la giornata per circa 300-500 mg, in modo di arrivare a sera per completare l’assunzione con 4-5 mandorle.

E le piante? Possono aiutare ad avere un sonno migliore?

Un valido alleato nella lotta all’insonnia ed al sonno poco sereno arriva dal mondo vegetale. In particolare esistono diverse piante che favoriscono il rilassamento ed il sonno in situazioni di stress.

Ed è proprio per il sinergico effetto su stress e sonno che piante come escolzia, passiflora, valeriana e griffonia si rendono affidabili, perché nell’80% dei casi di è l’accumulo di stress ad innescare tutto.

Le tensioni giornaliere del lavoro o della vita e quindi lo stress fisico, mentale e psichico si accumula in tutti noi. La prima manifestazione che dà, a volte l’unica, è complicarci la vita nelle ore notturne.

Anche in questo caso, la natura con pazienza e maestria custodisce le risposte per i nostri problemi, spetta a noi capirla e saperla ascoltare.